Connect with us
la vita è bella la vita è bella

Approfondimenti

Stasera in tv – La vita è bella: tutte le curiosità sul film

Published

il

Ecco tutte le curiosità sul film de La vita è bella

Questa sera in tv, ore 21:21 su Canale 5, non perdetevi il film Premio Oscar, La vita è bella, scritto e diretto da Roberto Benigni. Per l’occasione, abbiamo voluto ripercorrere alcune delle curiosità che si legano alla pellicola e che forse non conoscevate.

  1. Roberto Benigni (Guido) e Nicoletta Braschi (Dora), i protagonisti del lungometraggio, sono marito e moglie anche nella vita reale.
  2. Benigni è stato il secondo attore in tutta la storia del cinema ad aver vinto il Premio Oscar come Migliore attore in un film di cui era anche regista. L’unico ad esserci riuscito prima di lui, Lawrence Olivier nel 1948 con Amleto.
  3. Il titolo del film deriva da una citazione del politico russo Lev Trotsky, che recita: La vita è bella, possano le generazioni future liberarla da ogni male, oppressione e violenza e goderla in tutto il suo splendore.
  4. Nella pellicola sono presenti diversi omaggi a Troisi. Il più famoso è quello della scena in cui Guido cerca di far voltare Dora, sussurrando tra sé “voltati, voltati”; riferimento a quando Troisi in Ricomincio da tre cercava di spostare un vaso con la forza della mente.
  5. Nel film è presente una citazione a Le ali della libertà di Frank Darabont. Quando Guido, di nascosto, parla alla moglie da un altoparlante all’interno del campo, e tutti gli internati alzano il capo, è un omaggio a quando il carcerato Andy Dufresne trasmise della musica classica a tutto il carcere.
  6. Il numero cucito sulla tuta di Guido nel campo di concentramento, è lo stesso di quello posto sulla tuta di Charlie Chaplin nel film de Il Grande Dittatore.
  7. Fino al 2011, La vita è bella è stato il film campione di incassi in Italia, con un introito pari a 91 miliardi di lire. Successivamente è stato superato dal film di Checco Zalone, Che bella giornata.

 

La vita è bella

La vita è bella

La vita è bella: trama

Verso la fine degli anni Trenta in Toscana, due giovanottelli lasciano la campagna per trasferirsi in città. Guido, il più vivace, vuole aprire una libreria nel centro storico, l’altro Ferruccio fa il tappezziere ma si diletta a scrivere versi comici e irriverenti. In attesa di realizzare le loro speranze, il primo trova lavoro come cameriere al Grand Hotel e il secondo si arrangia come commesso in un negozio di stoffe. Camminando, Guido si innamora di una maestra, Dora, e, per conquistarla inventa l’impossibile. Le appare continuamente davanti, si traveste da ispettore di scuola, la rapisce con la Balilla.

Ma Dora si deve sposare con un vecchio compagno di scuola, anche se non è soddisfatta perché vede molto cambiato il carattere dell’uomo. Quando al Grand Hotel viene annunciato il matrimonio, Guido irrompe nella sala in groppa ad un puledro e porta via Dora. Si sposano ed hanno un bambino, Giosuè. Arrivano le leggi razziali, arriva la guerra. 

La vita è bella: cast

Nel cast de La vita è bella, troviamo: Marisa Paredes (madre di Dora), Horst Buchholz (dottor Lessing), Giustino Durano (Eliseo Orefice). E ancora Sergio Bustric (Ferruccio Papini), Lydia Alfonsi (signora Guicciardini) e Giuliana Lojodice (direttrice).  

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *