Connect with us
C'era una volta a Hollywood, Quentin Tarantino, Gogo Magazine C'era una volta a Hollywood, Quentin Tarantino, Gogo Magazine

Cinema

C’era una volta a Hollywood: director’s cut in arrivo l’anno prossimo?

mm

Published

on

Tarantino ha rivelato che il pubblico forse vedrà la versione di 4 ore di C’era una volta a Hollywood in un anno.

Volete vedere la versione estesa di C’era una volta… a Hollywood? Ovviamente! La notizia di un potenziale director’s cut di quattro ore è arrivata sul web all’inizio di quest’anno e i cinefili sono stati felicissimi di vedere Brad Pitt e Leonardo DiCaprio che si sono fatti avanti nella Città degli Angeli nella sentita ode di Quentin Tarantino alla Hollywood di un tempo. Tarantino sembra pensare che succederà… bisogna solo aspettare un po’.

Con C’era una volta… a Hollywood in corsa per un’importante stagione di premi, Tarantino, Pitt e DiCaprio si sono uniti a Collider per una speciale proiezione oggi ad ArcLight Hollywood e alla domanda sul discusso taglio esteso, Tarantino si è rivelato entusiasta.

La versione uscita in sala ha una durara di 161 minuti. Una successiva riedizione ha aggiunto altri 10 minuti di scene cancellate. Tarantino ha ricordato di essersi rivolto al boss della Sony Tom Rothman per una guida durante il difficile processo di montaggio.

C'era una volta a... Hollywood, Quentin Tarantino, Gogo Magazine

“Va tutto bene. È tutto fantastico. Non so se un pubblico si siederebbe per questo, ma lo adoro. Così l’abbiamo mostrato a Tom Rothman ed è stato come, ‘OK, ecco tutto questo è. Sappiamo che questo è un film, ma forse ci puoi aiutare perché ci piace tutto”.

Tarantino non ha dato una conferma ufficiale o rivelato una data di uscita della versione esteso. Sicuramente, però, il regista ha sembrato convinto a far arrivare la versione estesa al pubblico al più presto. Tarantino ha risposto alla domanda in merito in questo modo:

“Ehi, guarda, è tutto a posto, quindi una volta detto e fatto tutto questo, forse tra un anno, probabilmente lo faremo”.

Fonte: Collider

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *