Connect with us
Dear Basketball - Kobe Bryant Dear Basketball - Kobe Bryant

Cinema

Dear Basketball: Kobe Bryant e il cortometraggio con cui vinse l’Oscar

Published

on

Tra i tanti premi vinti durante la sua lunghissima carriera, Dear Basketball è il cortometraggio animato che ha permesso a Kobe Bryant di ottenere anche un premio Oscar. Rivediamo insieme questa emozionante lettera d’amore che il campione dell’NBA ha prodotto in occasione del suo ritiro dal mondo dello sport.

La giornata di ieri, domenica 26 Gennaio, si è conclusa tristemente con la notizia della tragica scomparsa del cestista statunitense Kobe Bryant. Una vita spezzata troppo presto, la quale lascerà un meraviglioso ricordo nei cuori di tutti fans dell’universo del basket. Proprio quest’ultimo ha permesso al campione statunitense di diventare un vero talento, riconosciuto a livello mondiale per le sue spettacolari giocate in mezzo al campo.

In questo giorno di lutto e dolore, vogliamo riportarvi alla mente uno dei lati maggiormente speciali di Bryant. Per fare ciò, riprendiamo l’emozionante cortometraggio animato che vede come protagonisti lui e il suo amore per questo sport.

Dear Basketball: Kobe Bryant e la lettera d’amore contenuta nell’emozionante cortometraggio

Non vi sono dubbi sull’enorme talento che ha contraddistinto la vita di Kobe Bryant. Il suo principale ruolo nel campo da gioco è stato quello di guardia tiratrice. Da quella posizione, il campione statunitense ha dimostrato le sue invidiabili capacità in questo sport, ha conquistato vari titoli e messo la palla nel cesto tantissime volte. Tutti noi lo ricordiamo con la maglia dei Los Angeles Lakers sul busto. In questa squadra, Bryant ha militato per ben 20 anni e con essa è riuscito a conquistare ben cinque titoli.

Dear Basketball - Kobe Bryant

Credits by Lakers Outsiders

E’ bene ricordare che Kobe è figlio d’arte. Suo padre, Joe Bryant, è anche lui un ex cestista e la passione per questo sport è inevitabilmente nata in lui fin da subito. Cresciuto con il desiderio di diventare un grande campione e di seguire le orme di suo padre, Bryant ha sempre coltivato questo suo talento. La sua storia viene chiaramente raccontata da lui stesso in un emozionante cortometraggio animato. La pellicola di pochi minuti si presenta come una sorta di lettera che il cestista statunitense legge e dedica a questo sport, da ciò nasce il suo titolo Dear Basketball. La fantastica disciplina in cui la sua carriera si è arricchita, anno dopo anno, e che gli ha permesso di realizzare tutti i suoi sogni.

Le varie forme che animano le scene di questo film appaiono come disegnate su un foglio. Ma questi disegni vengono animati e attraverso il movimento riescono a raccontarci la bellissima storia di Kobe Bryant. Il tutto ha inizio con lui mentre è intento a realizzare una schiacciata decisiva nello Staples Center, mentre indossa la sua immancabile maglia dei Lakers.

La storia di un campione che ha conquistato anche un Premio Oscar

Il cortometraggio animato Dear Basketball è stato realizzato nel 2017. Il filmato integrale dura sei minuti ed è basato sulle lettere che il cestista statunitense ha pubblicato il 29 novembre 2015 sul The Players’ Tribune. Tutto ciò è avvenuto in occasione del suo ritiro dal mondo dello sport. Per lui l’addio al basket e la rassegnazione alla fine della sua carriera sono state cose difficili da accettare. Tale dispiacere è riuscito ad esorcizzarlo mettendo nero su bianco i suoi sentimenti per questa disciplina. Le sue emozioni del momento rimarranno per sempre disponibili attraverso queste produzioni, in cui il campione si racconta.

La storia è cominciata, per l’esattezza all’età di sei anni. Periodo in cui Kobe Bryant ha mosso i primi passi nell’universo del basket. Il tutto ha avuto inizio, come si racconta nel cortometraggio, nella sua piccola stanza. Al tempo, Kobe arrotolava i calzini di suo padre per creare un piccolo pallone con cui poter fare canestro nel cestino della sua camera. Ma il talento di Bryant è riuscito ad esplodere e ad essere notato da tutto il mondo. Una carriera spinta dall’amore che il cestista ha sempre nutrito per il campo. Con un’altezza pari a 198 cm, è considerato uno dei migliori giocatori della storia dell’NBA.

Il suo addio al basket è stato difficile da accettare anche per la sua squadra e per tutti i fans del mondo dell’NBA. Da questo difficile cambiamento, però, è nata un’emozionante produzione cinematografica. Il cortometraggio animato Dear Basketball ha ricevuto, nel 2018, una candidatura all’edizione di quell’anno dei Premi Oscar. Il progetto è stato realizzato insieme al regista e animatore Glen Keane e ha avuto moltissimi apprezzamenti. Durante la cerimonia, infatti, il lavoro ha vinto il Premio Oscar nella categoria Miglior cortometraggio d’animazione.

Dear Basketball mostrato da Kobe Bryant in occasione del suo ritiro

Un ultimo doveroso accenno va al giorno in cui Kobe Bryant ha dovuto definitivamente dire addio al basket. Di seguito vogliamo proporvi uno dei momenti maggiormente commoventi della vita del campione. In questo filmato vediamo Kobe che assiste alla proiezione del cortometraggio Dear Basketball prima di raggiungere la folla di fans distribuiti sugli spalti e realizzare il suo addio alla sua maglia da gioco.

Rest In Peace Kobe e Gigi Bryant.

 

Foto copertina: Heavy

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *