Connect with us

Cinema

Il Festival del Cinema di Cannes 2019

mm

Published

on

Ogni anno il Festival del Cinema di Cannes consacra alla fama mondiale film provenienti da tutto il mondo… scopriamo cosa ci riserva questa 72esima edizione.

La settantaduesima edizione del Festival del Cinema di Cannes si terrà dal 14 al 25 maggio 2019.

Quest’anno a presiedere la giuria dei film “in concorso” sarà il messicano Alejandro González Inárritu, noto ai più come il regista di “Birdman” (premiato agli Oscar del 2015 come miglior film), coadiuvato dai registi e sceneggiatori francesi Enki Bilal e Robin Campillo, dalla regista e sceneggiatrice italiana Alice Rohrwacher (che proprio a Cannes, lo scorso anno, vinse il premio per la migliore sceneggiatura con “Lazzaro Felice“), dalle statunitensi Elle Fanning (attrice) e Kelly Reichardt (regista), dal regista, sceneggiatore e produttore greco Yorgos Lanthimos, dall’attrice e regista del Burkina Faso Maimouna N’Diaye e dal regista polacco Pawel Pawlikowski.

I film in concorso candidati per la “Palma d’Oro”

Come ogni anno, la selezione ufficiale del Festival del Cinema di Cannes è composta da due sezioni principali: “In Competition“, dedicata ai film in concorso, e “Un Certain Reguard” (“un certo sguardo“); a queste si affiancano le proiezioni “Out of Competition” (“fuori concorso“), gli “Special Screenings” (“proiezioni speciali“) e, infine, i “Midnight Screenings“, ovvero le “proiezioni di mezzanotte“.

I titoli più attesi sono quelli dei film appartenenti alla categoria “in concorso”: “Dolor y Gloria” di Pedro Almodóvar, l’ultimo lavoro di Marco BellocchioIl traditore“, “Young Ahmed” dei fratelli Darden, “Matthias and Maxime” firmato da Xavier Dolan, “A Hidden Life” di Terrence Malick.

Si temeva che non sarebbe riuscito a completare il montaggio del film in tempo per la presentazione al Festival del Cinema di Cannes, eppure Quentin Tarantino, con il suo “Once Upon a Time…in Hollywood“, compare tra le pellicole in concorso.

Dopo aver vinto nel 2013 la Palma d’Oro per “La vita di Adele“, torna a Cannes il regista tunisino, naturalizzato francese, Abdellatif Kechiche con “Mektoub, my love: Intermezzo“, seconda parte del dibattuto “Mektoub, my love: Canto uno“, vincitore nel 2017 del Leone d’Oro a Venezia.

E i film fuori concorso?

Fuori concorso verranno presentati la pellicola biografica su Elthon JohnRocketman“, per la regia di Dexter Fletcher, e il documentario sulla storia di Diego Armando Maradona di Asif Kapadia, dal titolo “Diego Maradona“.

Sempre nel gruppo degli “Out of Competition” figura il titolo del nuovo film del danese Nicolas Winding Refn che, dopo i successi di “Drive“, “Solo Dio Perdona” e “The Neon Demon“, porta a Cannes “Too Old to Die Young – North of Hollywood, West of Hell“.

Nella sezione “Midnight Screenings” spunta, invece, la nuova creazione del regista argentino Gaspar Noé che, dopo lo scalpore destato al Festival del Cinema di Cannes nel 2015 con il film erotico “Love“, presenta “Lux Aeterna“.

Sono laureata in filosofia, in procinto di concludere il biennio di specializzazione. Prima di intraprendere la strada della "sophia" dipingevo, ma mi mancava leggere e, soprattutto, scrivere. Così, oggi, cerco di unire l'amore per le arti visive a quello per le parole stampate.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *