Connect with us
Oscar 2018 Recap Oscar 2018 Recap

Cinema

Oscar 2018 – Recap della notte più stellata dell’anno

Published

on

Anche quest’anno sono passati gli Oscar. Facciamo il punto della situazione su una cerimonia pregna di film eccellenti, ma priva di mordente.

Arrivati alla loro 90° edizione, gli Oscar sembrano perdere colpi, smentendo le promesse di un anniversario incisivo e di spessore. La cerimonia è andata avanti senza intoppi o situazioni imbarazzanti, ma non ha trasmesso quella voglia di fare cinema fedele all’Academy. Jimmy Kimmel, per la seconda volta al timone, schianta la nave contro l’apparentemente innocuo iceberg della superficialità, facendola affondare lentamente. Dopo l’apertura decisamente sottotono, con le solite battute alla Kimmel, la premiazione ha continuato in modo piatto, senza momenti esilaranti, di spicco o quant’altro. La moto d’acqua, in palio per chiunque fosse riuscito a finire nel minor tempo possibile il discorso di ringraziamento, è presto diventata una gaffe inconsistente. La messinscena, poi, era abbastanza raccapricciante. Anche le animazioni della premiazione non avevano alcuna fantasia, sembravano buttate lì solo perché dovevano esserci. Insomma, un’organizzazione sicuramente da dimenticare. Questo non si può dire, però, per i premi.

Oscar 2018 Recap

I film in lizza erano tutti ottimi e le votazioni sono state ponderate oggettivamente (la maggior parte, perlomeno), senza lasciar “passare avanti” film con un più potente impatto politico. Sembrava che Lady Bird dovesse sbancare, invece non ha ricevuto neanche una statuina. Discorso differente per Dunkirk che inaspettatamente e meritatamente arriva a tre. L’Italia, capitanata da Guadagnino, trionfa con Chiamami col tuo nome, che, con un solo Oscar, riesce a tenere alto il nome del cinema italiano. Coco, invece, è l’unico a conquistare tutte e due le categorie per il quale era candidato. “Delusione” parziale per La forma dell’acqua – The Shape Of Water, che delle tredici nomination è riuscito a vincerne solo quattro di cui due, però, molto importanti. Poi abbiamo Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, L’ora più buiaBlade Runner 2049 (vera sorpresa di questi Oscar) con due, mentre Il filo nascosto Scappa – Get Out con una. Da tenere in considerazione anche l’Academy Award a Kobe Bryant, famoso giocatore di basket, che con il suo cortometraggio autobiografico animato, Dear Basketball, conquista la giuria. Di seguito la lista completa.

Oscar 2018 Recap

Tutti i vincitori dell’Oscar 2018

Miglior Attore non Protagonista

Sam Rockwell Tre Manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior Trucco e Acconciatura

Kazuhiro Tsuji, David Malinowski e Lucy Sibbick  – L’ora più buia

Migliori Costumi

Mark Bridges – Il filo nascosto

Miglior Documentario

Icarus – Bryan Fogel

Miglior Sonoro

Richard King e Alex Gibson – Dunkirk

Miglior Montaggio Sonoro

Richard King e Alex Gibson – Dunkirk

Oscar 2018 Recap

Miglior Scenografia

Paul D. Austerberry, Shane Vieau e Jeff Melvin – La forma dell’acqua

Miglior Film Straniero

Una donna fantastica (Una mujer fantásticaSebastián Lelio (Cile)

Miglior Attrice non Protagonista

Allison Janney – Tonya

Miglior Cortometraggio d’Animazione

Dear Basketball Glen Keane e Kobe Bryant

Miglior Film d’Animazione

Coco Lee Unkrich e Adrian Molina (Pixar)

Oscar 2018 Recap

Miglior Effetti Speciali

John Nelson, Gerd Nefzer, Paul Lambert e Richard R. Hoover – Blade Runner 2049

Miglior Montaggio

Lee Smith – Dunkirk

Miglior Cortometraggio Documentario

Heaven is a Traffic Jam on the 405 – Frank Stiefel

Miglior Cortometraggio

The Silent Child – Chris Overton e Rachel Shenton

Miglior Sceneggiatura non Originale

James Ivory – Chiamami col tuo nome

Miglior Sceneggiatura Originale

Jordan Peele – Scappa (Get Out)

Miglior Fotografia

Roger A. Deakins – Blade Runne 2049

Oscar 2018 Recap

Miglior Colonna Sonora

Alexandre Desplat – La forma dell’acqua

Miglior Canzone

Remember Me (CocoKristen Anderson-Lopez e Robert Lopez

Miglior Regia

Guillermo del Toro – La forma dell’acqua

Miglior Attore Protagonista

Gary Oldman –  L’ora più buia

Miglior Attrice Protagonista

Frances McDormand – Tre Manifesti a Ebbing, Missouri

 

E l’Oscar come Miglior Film va a…

Oscar 2018 Recap

La forma dell’acqua

di Guillermo del Toro e J. Miles Dale

Anche per quest’anno è tutto. Ora abbiamo tutto il tempo per ricaricarci e tornare tra un anno con la notte più stellata, sperando che la 91° edizione sia un po’ più emozionante di questa.

Oscar 2018 Recap

 

 

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *