Connect with us
Unsane trailer Unsane trailer

Cinema

Unsane: il nuovo film di Soderbergh girato con l’iPhone

Published

il

Sono state pubblicate le prime immagini di Unsane, nuovo film di Steven Soderbergh con protagonista Claire Foy. L’intera “pellicola” è stata girata con l’iPhone.

Dopo l’anno sabbatico, Steven Soderbergh torna sulle scene e stupisce tutti con Unsane, film sperimentale girato interamente con l’iPhone in una sola settimana che verrà presentato al prossimo festival di Berlino. Nel cast Juno Temple e Claire Foy, la giovane Regina Elisabetta II di The Crown. Soderbergh ha anche rilasciato le prime immagine del film (di seguito e in calce).

Unsane

Perché aspettare Unsane?

In primis il regista. Soderbergh è famoso per la sua regia “anni ’70”, piena di zoom a schiaffo e quella grana prettamente vintage. Conosciuto internazionalmente per la trilogia cult Ocean’s (Eleven, TwelveThirteen; il nuovo Ocean’s 8 non è stato diretto da lui, ma solo prodotto) e per il meno fortunato Magic Mike. Tuttavia, ad interessare è anche la storia raccontata, ovvero quella di una donna che viene rinchiusa in un centro di cure per malati mentali. Da scoprire se le sue paure siano frutto della sua immaginazione o se, invece, siano reali. E qui entra in gioco l’iPhone. Sin dagli albori del cinema, non esiste modo migliore di riproporre su schermo la follia dei personaggi se non attraverso l’uso del grandangolo. Questo, infatti, se posizionato molto vicino ai volti, li deforma, li fa apparire più grandi del normale e, soprattutto, li stacca dalla scena, mettendoli in primo piano. Con un solo, semplice stratagemma si riesce a caratterizzare un personaggio intero, senza neanche l’utilizzo della sceneggiatura. Essendo tutto girato con la camera dell’iPhone, il grandangolo è l’unica opzione (a meno che non vengano utilizzate lenti supplementari, ma non sembra questo il caso ne tantomeno l’idea di Soderbergh). Un film basato sulla condizione mentale di una donna insana girato interamente in grandangolo, in modo tale da alienare il personaggio da ciò che lo circonda, isolarlo da tutto e da tutti, farlo fagocitare dalla follia e dalle più oscure paure. Già solo l’idea fa ben sperare. Aspettiamo Berlino per vedere se questo Unsane si riveli un ottimo prodotto pionieristico come, al momento, sembra essere.

Unsane

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *