Connect with us

Gossip

Tania Cagnotto: è diventata mamma di Maya

Published

on

La campionessa di tuffi è diventata mamma della piccola Maya. A comunicarlo è stata Tania Cagnotta sul suo profilo social, Instagram.

Tania Cagnotto e il marito commercialista Stefano Paolin, sono diventati genitori con una settimana di anticipo. Ieri è nata Maya, questo è il nome che hanno scelto per la piccola che pesa 3 chili e 40 grammi. A comunicare la lieta notizia e le condizione di salute, è stata la stessa campionessa olimpica, con un foto pubblicata su Instagram ieri sera: “Ce l’abbiamo fatta. Oggi è nata la nostra piccola Maya. Stiamo tutti bene… Grazie per essermi stati vicini anche in questo momento magico! Buonanotte a tutti”.

Qualche giorno fa, Tania Cagnotto aveva ammesso di essere preoccupata per il parto e di essere in ansia. “Vedo il parto come un salto nel vuoto. Ma non come quelli che faccio in piscina, perché lì sono abituata e preparata, qui ho la sensazione che ti puoi preparare finché vuoi, ma non sarà mai come te lo immagini”. Ha dichiarato la tuffatrice.

Sicuramente, ad aiutarla psicologicamente sarà stata l’amica e collega Francesca Dallapé, già alle prese con pappe e pannolini con Ludovica, nata un anno fa. “Sono contenta che lei sia stata la prima, è incoraggiante. Visto che siamo molto simili fisicamente, se c’è la fatta lei, posso farcela anche io”. Aveva dichiarato Tania.

Entrambe avevano deciso di lasciare l’agonismo, ma la Dallapé sembra avere un leggera nostalgia dei tuffi in sincro. Infatti, aveva pubblicamente proposto alla Cagnotto di riprovare insieme a gareggiare alle Olimpiadi di Tokyo 2020 da mamme. Tania aveva risposto: “Non mi sarei mai aspettata che mi facesse questa proposta perché era lei quella che non vedeva l’ora di staccare, anche lei voleva diventare mamma e lo ha fatto prima di me. Evidentemente la gravidanza le ha fatto bene, è piena di energia ed è felice, la vedo carica riguardo questo obiettivo. Di sicuro non chiudo la porta perché ho visto tanti atleti cambiare idea dopo il ritiro e non vorrei dire di no, perché se poi dovessi ripensarci…” Chissà se le rivedremo sul trampolino.

Nata il 15 marzo 1993. Sono laureata in Scienze Politiche e amo scrivere e incatenare parole tra loro. Sono convinta che la cultura e le passioni salveranno il mondo. La politica, la musica e il cinema sono i miei bagagli nel viaggio della vita. Sono certa che il giornalismo sia l'arte più nobile, se fatto con amore, generosità e responsabilità.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2021 Gogo Magazine è una proprietà di GogoVest SRL - Sede Legale: Via Salento, 61 - 00162 Roma | P.IVA IT14688251009