Connect with us

Esclusiva

Alice Merton: Intervista esclusiva alla cantante rivelazione del 2018

Published

il

Gogomagazine intervista in esclusiva Alice Merton, una delle rivelazioni del 2018 che con la sua “No Roots” ha già raggiunto grandi tragurdi.

Ho avuto l’immenso piacere di intervistare Alice Merton, una delle nuove leve del 2018 che con il singolo “No Roots” pubblicato su youtube un mese fa ha già raggiunto traguardi straordinari. Alcuni numeri? Primo posto nella classifica italiana di EarOne, oltre 55 milioni di views su Youtube,il raggiungimento della Top 10 iTunes in oltre dieci nazioni, i primi posti delle Single charts europee (disco di platino in Germania e disco d’oro in Francia ed Austra), oltre 100 milioni di streams su Spotify e il raggiungimento oltreoceano della classifica di Billboard “Alternative US“. Qui Alice Merton viene addirittura paragonata ad Adele e Lorde, Ecco la nostra intervista ad Alice Merton:

Alice Merton

La canzone “No Roots” è dedicata ai tuoi innumerevoli traslochi che hai dovuto effettuare nella tua vita. Sei nata a Francoforte, poco dopo ti sei trasferita in Canada per poi tornare in Europa a studiare girando tra Inghilterra e Germania, in quale paese hai sempre sognato di vivere e in quale magari sogni un giorno di fare un viaggio..e perché no, magari proprio durante una data del tuo tour?
Alice Merton: Mi piacciono i posti in cui ho vissuto. Specialmente il Canada, che trovo sia molto diverso dagli USA, è un posto di cui conservo bellissimi ricordi. Come dico spesso, mi piace stare dove ci sono le persone che amo. Quando sono in tour i paesi mi passano davanti come cartoline, ho spesso solo il tempo di vedere la strada che va dall’aeroporto alla venue, ma allo stesso tempo riesco a godermi i momenti… quando li trovo! Una statua o una chiesa o una pasticceria artigianale o il sorriso di un passante. Dettagli che a volte restano impressi. Di sicuro vorrei vederlo tutto il mondo.

Alice Merton

Il celebre sito “Billboard” ti ha paragonata ad Adele e Lorde per gli incredibili risultati che hai raggiunto e direi che non è affatto male! Ma tu a quale cantanti ti sei ispirata?
Alice Merton: Questo è stato un incredibile onore. Un po’ per il tipo di rivista, che leggo da sempre e che è uno dei miei punti di riferimento, un po’ perché Adele e Lorde sono due artiste incredibili, con una personalità ma anche una delicatezza rare. Io sono cresciuta con Chopin e la musica classica, ma adoro band come Killers, Kaiser Chiefs, The Alan Parsons Project, Regina Spektor…

No Roots sta avendo un incredibile successo (600.000 vendite in Europa, più di 50 milioni di views su Youtube, In Top 10 iTunes in più di dieci nazionali, primi posti in molte single charts europee e ben 50 milioni di streams su Spotify) hai già pronta una canzone che pensi possa sostenere un simile successo? Hai paura che dopo un successo del genere il prossimo singolo non possa reggere confronto con risultati come questi o sei pronta a stupire tutti superando addirittura “No Roots”?
Alice Merton: In questo momento non lo so. Quello di No Roots è stato un successo inaspettato. Abbiamo ricevuto molte porte in faccia dalle major, ma noi ci abbiamo sempre creduto tanto e alla fine io e il mio manager Paul, che ha circa la mia età, abbiamo deciso di fondare da soli un’etichetta, la Paper Plane Records, e di restare quindi indipendenti. Abbiamo corso un rischio e per ora ne siamo stati ripagati, ma in futuro dovremo dimostrare di essere all’altezza di questo successo. Diciamo che ci aspettiamo grandi cose, non ci spaventano le sfide. Stiamo lavorando duramente ma sono sicura che faremo il meglio che potremo.

C’è una possibile data d’uscita del tuo nuovo EP o Disco? Hai già in mente come chiamarlo? Sarà un lavoro con solo te come protagonista o includerai uno/due duetti?
Alice Merton: Posso anticipare che avremo un disco pronto prima della fine dell’anno e un nuovo tour tra Europa e America il prossimo autunno. Non posso ancora svelare molto ma di sicuro lavorerò con persone capaci di entrare in sintonia con il progetto, com’ è stato nel caso del produttore di questo primo Ep, Nicolas Rebscher. Io e i ragazzi della band suoniamo insieme da ormai cinque anni, il mio manager è sempre rimasto lo stesso e credo molto nel lavoro di un team affiatato.

Alice Merton

In questi giorni sei stata nella nostra Italia e questa primavera tornerai per esibirti a Milano (Il 17 aprile al Santeria) ed a Roma (il 18 aprile al club Quirinetta). Era la prima volta che visitavi l’Italia? Cosa ti piace del nostro paese?
Alice Merton: Sono già stata in Italia qualche volta, ma sempre di passaggio. Ho avuto davvero poco tempo di visitare Milano e Roma, e non so se avrò modo di farlo presto. Adoro il cibo italiano, come chiunque del resto, e il sorriso delle persone. Ho sempre avuto un’ottima accoglienza e gli ultimi giorni spesi in Italia sono stati indimenticabili. Si, non vedo l’ora di tornarci, mi piace pensare di avere già degli amici che mi aspettano.

Hai mai ascoltato la musica italiana? Quali cantanti conosci?
Alice Merton: Eros Ramazzotti, per esempio, è piuttosto conosciuto in Germania, ma non posso dire di conoscere la musica italiana. Mi piacerebbe molto però imparare la vostra lingua, la trovo molto musicale. Anche il francese lo è, ma l’italiano è una delle mie passioni.

Grazie per aver risposto alle domande! Ti auguro una splendida carriera piena di gioia e soddisfazioni… tanto il talento e numeri per fare successo li hai tutti! Ciao Alice!
Alice Merton: 
Grazie Federico e grazie GoGoMagazine. Il supporto che ci date è la cosa più preziosa per me. Vi aspetto il 17 e il 18 aprile a Milano e Roma!

Intervista a cura di Federico Fantuzzi
Traduzione a cura di Marina Meloni

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *