Connect with us
Massimo Pericolo Massimo Pericolo

Musica

Chi è Massimo Pericolo, il rapper di Moonlight Popolare con Mahmood

mm

Published

on

Chi è Massimo Pericolo: età, nome e altre curiosità sul rapper nato a Gallarate che ha collaborato con Mahmood in Moonlight Popolare.

Dal carcere ai record di Scialla sempre, fino alla collaborazione con Mahmood: la carriera di Massimo Pericolo è stata fin qui fulminea e perennemente in ascesa. Scopriamo insieme alcune curiosità su uno dei rapper italiani più importanti degli ultimi anni.

Chi è Massimo Pericolo

Il vero nome di Massimo Pericolo è Massimo Vanetti. Nato a Gallarate, provincia di Varese, il 30 novembre 1992, è cresciuto a Catania con la madre. Solo a 17 anni è tornato ‘a casa’, trasferendosi a Brebbia.

Massimo Pericolo

In seguito all’operazione antidroga denominata Scialla Semper è stato arrestato e incarcerato nel 2014. In galera ha avuto modo di scrivere molto, dedicandosi alla sua passione più grande e scegliendo un nuovo pseudonimo, quello con cui oggi lo conosciamo.

Uscito dal carcere nel 2016, ha iniziato la propria carriera partecipando ad alcuni eventi locali e pubblicando da indipendente i suoi primi singoli. La svolta arriva quando uno dei suoi brani, 7 miliardi, diventa virale sulle piattaforme di streaming, aprendo le porte al successo del suo album di debutto. Un album che non poteva non intitolarsi Scialla semper.

Curiosità

  • Da bambino è stato ispirato dal film 8 Mile di Eminem, uno dei suoi idoli.
  • Nel 2020 ha fatto un grande passo verso il mainstream ‘popolare’ collaborando con il vincitore di Sanremo 2019, Mahmood, nel singolo Moonlight Popolare. Un brano annunciato sui social con questa domanda ai follower: “Se facessi un pezzo pop?“.
  • Attraverso un sondaggio online, i tifosi del Monopoli Calcio, squadra della provincia di Bari, hanno chiesto alla società di adottare 7 miliardi come canzone per festeggiare i gol della squadra.
  • Ha un account ufficiale su Instagram da più di 500mila follower.

Di seguito Polo Nord di Massimo Pericolo:

Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook di Massimo Pericolo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *