Connect with us
Marracash e Guè Pequeno Marracash e Guè Pequeno

Musica

Santeria, cosa ha ispirato Marracash e Guè Pequeno?

Published

il

La Santería, non solo Marra e Guè.

Santeria

“Santeria” lo conoscono tutti, è il leggendario joint-album di Marracash e Guè Pequeno.
Non tutti conoscono la Santería, la religione che ha ispirato i due rapper italiani.
Oggi approfondiremo proprio questo argomento, presentando il credo che ha ispirato Marracash e Guè Pequeno.
La Santería, nota anche come Regla de Ocha o Regla Lucumí, è un movimento religioso nato in Africa occidentale. In seguito al fenomeno della schiavitù, tra il XVI e il XIX secolo, questo fenomeno si è sviluppato anche nell’isola di Cuba, dove si è poi sviluppato nel corso dei secoli successivi.
Si tratta di una religione di forma politeista. Nonostante questo, presenta numerose analogie con la chiesa cattolica. Per esempio, le divinità della Santería possono essere associate ai santi.
Questo ordinamento crede inoltre nell’esistenza di un dio onnipotente noto come Olodumare, Olofl od Olorun. L’identità del dio della Santería corrisponde a quella di Dio e della trinità cristiana. Come accade anche nella religione cattolica, Olodumare viene rappresentato in terra da alcuni fedeli che, come i sacerdoti, hanno il compito di diffondere il credo della Santería.

“Santeria”, l’album di Marracash e Guè Pequeno.

Nel brano introduttivo del disco Marracash e Guè Pequeno subiscono la maledizione di una santera, ossia una sacerdotessa della Santería. Quest’ultima invita i due artisti a confessare i propri peccati. Per questo motivo, nelle 14 tracce che compongono l’album “Santeria” i due rapper raccontano le loro cattive abitudini e i loro effimeri desideri cercando di redimersi da questi. I peccati dei due “rapper maledetti” possono essere compresi già osservando la track-list del disco. Giusto per fare un esempio, la prima canzone è “Money”. In questa traccia i due artisti descrivono il loro difficile rapporto con il denaro. In brani come “Tony” descrivono il fascino della vita da gangster, che è sempre stata una fonte d’ispirazione per entrambi i rapper.
A più di 5 anni dall’uscita, questo progetto è già considerato un classico del Rap italiano.
“Santeria” è un disco che non dimenticheremo mai.
Ascoltalo qui:

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *