Connect with us
Bosch - Michael Connelly parla della serie dopo la pandemia + poster bosch Bosch - Michael Connelly parla della serie dopo la pandemia + poster bosch

Anteprime

Bosch – Michael Connelly parla della settima stagione

mm

Published

il

Nel nostro mondo reale, in mezzo a una pandemia globale, le tensioni razziali sono esplose. Le proteste riempiono le strade, disegnando il confine tra le forze dell’ordine e i cittadini che hanno giurato di proteggere e servire. In tutto questo, Bosch – la prima serie drammatica originale di Amazon e attualmente lo show più lungo del servizio di streaming in generale – rimane più rilevante che mai.

Bosch - Michael Connelly parla della serie dopo la pandemia + titus welliver

Bosch – Due parole con Michael Connelly

In che modo la pandemia e la quarantena hanno influenzato il processo di scrittura? 

”Siamo stati letteralmente una settimana, forse qualche giorno dopo aver iniziato i nostri modi separati di scrivere sceneggiature. Ci eravamo incontrati da qualche tempo a febbraio per tracciare la stagione. Abbiamo otto episodi in questa stagione finale, quindi eravamo in vista del gioco [prima dell’arresto a causa della pandemia]. Eravamo nel punto in cui sono stati assegnati gli script una volta che abbiamo avuto il contorno. Stavamo uscendo dal nostro modo di scrivere. Normalmente, abbiamo la sala di scrittura e quindi tutti hanno piccoli uffici. L’unica grande differenza è che tutti sono stati mandati a casa a scrivere. Abbiamo avuto alcuni Zoom qua e là, ma non siamo stati in una posizione normale o nel mondo Zoom come stanno facendo altri spettacoli. È trascurabile. Per quanto riguarda la mia vita, ho scritto a casa sui libri. Sono praticamente abituato a lavorare da casa. ”

C’è stata quella maratona di #BoschStakeout a guardare sui social media. Com’è stato vedere in questi tempi? 

”È strano che il mondo sia in una pandemia, ma ci sono alcuni frammenti di buone notizie in quanto lo spettacolo è piuttosto popolare. Penso che abbia avuto il suo pubblico più grande probabilmente da quando abbiamo iniziato.Lo stanno provando e stanno scoprendo che non è il un normale spettacolo da poliziotto. È unico a modo suo. Penso che le persone stiano rispondendo ad esso.”

Hai accennato a lavorare sugli script per l’ultima Stagione 7. Che cosa sta succedendo ora ha portato a qualche cambiamento in avanti?

”È difficile, perché siamo già in fondo alla strada. Abbiamo delineato la stagione, tenendo conto degli ultimi sei e sette anni. È stato fissato a gennaio prima che accadesse tutto ciò. Ci troviamo di fronte alla domanda, riorganizziamo? Dedichiamo tempo e denaro per riorganizzare e ricominciare da capo? Oppure possiamo fare alcune cose in quest’ultima stagione con quello che già abbiamo e cambiarlo e modificarlo? È difficile parlarne senza rivelare come finisce, cosa che non voglio fare. Penso che sarà interessante.”

Quali sono le ultime novità che puoi dirci sulla produzione? 

”Niente è ancora ufficiale perché siamo in una situazione così fluida. Normalmente saremmo in pre-produzione ora e abbiamo sempre iniziato le riprese l’ultima settimana di luglio. Ovviamente, non lo faremo. Speriamo solo che ci sia un po ‘di chiarezza su come possiamo entrare in condizioni di sicurezza. Non si tratta di quando iniziamo, ma di come lo facciamo in sicurezza. Questo avrà un grande impatto. La produzione costerà di più, impiegherà più tempo. Tutto questo alla ricerca dell’estrema sicurezza. Ogni volta che inizieremo, saremo sicuri di come lo facciamo.”

Ciao! Sono una giovane articolista alla quale piace scrivere spaziando tra varie tematiche. Scrivo perché è una mia passione, ma anche perché mi piace che gli altri si informino tramite ciò che scrivo io.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *