Connect with us
Bridgerton netflix Bridgerton netflix

Netflix

Bridgerton: la serie Netflix batte ogni record

Published

il

Record assoluto per la serie Netflix Bridgerton

Uscita in streaming lo scorso 25 dicembre, in pochissimo tempo Bridgerton ha già battuto ogni record. Secondo quanto riportato da The Wrap, infatti, lo show televisivo sarebbe in Top 10 in tutti i 190 Paesi in cui è stata rilasciata (tranne il Giappone). Oltre all’aver totalizzato ben 63 milioni di visualizzazioni. Inutile dire che ha conquistato proprio tutti!

Bridgerton è stata scritta da Chris Van Dusen ed è stata prodotta da Shonda Rhimes, famosa per aver ideato la longeva e fortunata Grey’s Anatomy. La storia è tratta dal primo libro della serie di romanzi, scritti da Julia Quinn, dal titolo Il duca e Io.

Bridgerton

Bridgerton

 

Bridgerton: trama

Londra, 1813. Simon Arthur Henry Fitzranulph Basset, nuovo duca di Hastings ed erede di uno dei titoli più antichi e prestigiosi d’Inghilterra, è uno scapolo assai desiderato. A dire il vero, è letteralmente perseguitato da schiere di madri dell’alta società che farebbero di tutto pur di combinare un buon matrimonio per le loro fanciulle in età da marito. E Simon, sempre alquanto riluttante, è in cima alla lista dei loro interessi.

Anche la madre di Daphne Bridgerton è indaffaratissima e intende trovare il marito perfetto per la maggiore delle sue figlie femmine, che ha già debuttato in società da un paio d’anni e che rischia di rimanere – Dio non voglia! – zitella. Assillati ciascuno a suo modo dalle ferree leggi del “mercato matrimoniale”, Daphne e Simon, vecchio amico di suo fratello Anthony, escogitano un piano: si fingeranno fidanzati e così saranno lasciati finalmente in pace. Ciò che non hanno messo in conto è che, ballo dopo ballo, conversazione dopo conversazione, ricordarsi che quanto li lega è solo finzione diventerà sempre più difficile. Quella che era iniziata come una recita sembra proprio trasformarsi in realtà. Una realtà tremendamente ricca di passione e coinvolgimento. 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *