Connect with us

Recensione

Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica – RECENSIONE – Una straordinaria follia

Published

il

Tra le novità Netflix di gennaio 2018, la seconda stagione di Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica. Ecco la recensione di una trama che si può riassumere in 3 parole: una straordinaria follia.

La seconda stagione di Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica, o più semplicemente Dirk Gently, è stata un’esplosione di novità, composte sia da elementi del tutto estranei alla trama della prima stagione, sia da approfondimenti su personaggi e luoghi già presentati. Anche in questi nuove puntate, la componente dello “straordinario” ha adornato ogni singola puntata, impedendo al concetto di “banale” di poter entrare in contatto con la trama. Dirk Gently è una straordinaria follia, perché tutto appare sotto sopra, ma allo stesso tempo perfettamente al suo posto.

Il fantasy fa il suo ingresso in Dirk Gently

Il fantasy fa il suo ingresso in Dirk Gently

Dirk Gently entra a contatto con il fantasy

L’elemento di novità della stagione è il fantasy, proposto fin dal primo episodio con l’inserimento di due personaggi, Silas e Pantos, appartenenti a due famiglie rivali, ma innamorati. Per fare in modo che il loro mondo non sprofondi nel caos, e ripristinare la pace, dovranno cercare di far realizzare una antica profezia, e trovare Dirk Gently. L’elemento fantasy è ben delineato: fotografia, costumi, dialoghi, armi e ambientazioni richiamano perfettamente il genere. La forza di Dirk Gently è il riuscire a fare sembrare il tutto perfettamente normale e perfettamente collocato nella trama. Lo spettatore non “storge il naso” di fronte allo scontro tra il “mondo reale” e quello “fantasy”, perché in questa serie tutto ha una spiegazione, tutto è al suo posto. La spiegazione più che perfetta del perché esista una dimensione fabtasy-medievale, è uno dei punti di forza della stagione, che evidenzia la cura di produttori e sceneggiatori nella realizzazione del prodotto.

Dirk, Todd, Farah e gli altri

Dirk Gently, Todd e Farah

Dirk Gently, Todd e Farah

Ancora una volta, Dirk Gently è il magnete della trama, sia per i suoi poteri olistici, sia per il suo carisma e il suo modo di affrontare tutto ciò che gli viene incontro. Todd acquista più carattere e positività, mentre Farah evidenzia come anche le persone “normali” possano essere eccezionali. Hobbs e Tina sono i nuovi membri della squadra: fortemente sopra le righe, si adattano con naturalezza al team già formato, affrontando le varie prove con un comportamento sempre “sopra le righe”, come Dirk Gently richiede. Il Trio Chiassoso e Bart sono presenti anche in questa stagione: i vampiri seguono Amanda, che ha sviluppato la capacità di vedere nel futuro, come loro capo, mentre Bart cerca il suo amico Ken, cercando di analizzare la sua natura, non lasciandosi più andare totalmente al caso. All’Ala Nera vengono inoltre presentati altri prigionieri, dando al pubblico l’idea che ciò che finora è stato mostrato sia solo un briciolo della potenza dei Progetti. A capo del dipartimento c’è il Sargente Hugo Friedkin, già presentato nella prima stagione, e che qui acquista maggiora centralità. Il personaggio, presentato come negativo e stupido, non riesce ad essere odiato dal pubblico: anche se esagerato e contro i protagonisti, a tratti si fa portatore dello strabilio del pubblico di fronte alle situazioni eccentriche raccontate.

Dirk Gently e il suo grande potenziale

Todd e Tina nella seconda stagione di Dirk Gently

Todd e Tina nella seconda stagione di Dirk Gently

Ormai è da qualche settimana che è stata diffusa la notizia della sospensione di Dirk Gently. Nonostante ciò, dopo aver guardato la seconda stagione, la serie rimane un prodotto da consigliare a tutti coloro che vogliono dedicare il loro tempo a un prodotto di qualità, con una trama ricca e dettagliata, capace di coinvolgere il pubblico in ogni singolo episodio. La forza della sceneggiatura di Dirk Gently, sempre sopra le righe, ma mai too much, è una certezza qualitativa che può fare invidia ad altre serie più attualmente più acclamate da pubblico e critica, per una trama apparentemente più affascinante, ma che difficilmente riesce a mantenere così costante il coinvolgimento dello spettatore. Tanto è stato mostrato, e tanto accennato… non resta che sperare che Netflix acquisti e produca Dirk Gently!

Dirk Gently - Agenzia di investigazione olistica
8.5 Reviewer
Pro
I personaggi sono sempre perfettamente collocati in una trama ricca di avvenimenti, ma mai lasciata al caso.
Contro
Il personaggio di Dirk Gently potrebbe essere maggiormente approfondito da un punto di vista psicologico e biografico. Un maggiore approfondimento sull'ala nera e sulla natura dei progetti potrebbe dare più spessore alla trama.
Conclusioni
Dirk Gently è una serie di grande qualità, da ogni punto di vista. I personaggi sono tutti coinvolgenti, e niente risulta mai banale, o forzato. Una serie consigliata agli amanti del giallo, del sovrannaturale, e a tutti coloro che guardano una serie televisiva sperando di esserne totalmente catturati.
Voto

 

 

Toscana trapiantata a Roma, dopo un percorso in organizzazione e comunicazione di eventi culturali, mi sono laureata in Media Studies presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Classe 1993, ho una grande passione verso il mondo dell'entertainment! Da "Kebab for Breakfast" a "Westworld", da "Cloud Atlas" a "Bastardi Senza Gloria", da "Le situazioni di Lui e Lei" a "One Piece", la produzione culturale mi ha accompagnata per tutta la vita, ed ora ho quindi deciso di scriverne e parlarne su Gogo Magazine!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *