Homecoming 1x06: Chi siamo davvero | Recensione — Gogo Magazine
Connect with us
Homecoming - Cover Homecoming - Cover

Prime Video

Homecoming 1×06: Chi siamo davvero | Recensione

mm

Published

on

Nel sesto episodio di Homecoming molti nodi vengono al pettine e le bugie, così radicate nell’animo di ogni personaggio, sono sempre più difficili da decifrare.

Lo scorso episodio di Homecoming ha segnato una svolta importante per la serie Prime Video, delineandone il destino ed evidenziandone i punti di forza. Nella sesta puntata, lo show continua su questa strada avventurandosi ancora più a fondo nella sua componente più forte: i personaggi. Le pedine in gioco, infatti, si confermano ancora come il grande pregio di Homecoming, produzione ricercata e raffinata che riesce ad affrontare con grande originalità tematiche per niente semplici. Tra trovate moderne e splendidi omaggi a capisaldi del grande schermo, questo episodio riesce a raggiungere nuove vette di qualità.

Homecoming 1x06 - Quadro

Della stessa sostanza di Homecoming

Passato e presente di Homecoming, ancora una volta, si trovano in rotta di collisione. Si assiste così al confronto tra Heidi (Julia Roberts) e Colin (Bobby Cannavale) nel 2022. Potrebbe sembrare un incontro casuale in una lavanderia a gettoni ma, in realtà, è una situazione accuratamente preparata da Colin che ancora non crede alla perdita della memoria della protagonista. I loro dialoghi, però, vanno molto più a fondo portando entrambi i personaggi a riflettere sulla loro vita e non solo sul loro ruolo nel progetto. Emergono, allora, lontani ricordi, nebulosi attimi che evidenziano gli avvenimenti più turbolenti di quattro anni prima, nel 2018, quando il programma Homecoming iniziò a dare i primi segni di cedimento.

Cosa è accaduto davvero a Walter? La domanda che aleggia nell’aria già da alcuni episodi non trova ancora risposta. Tuttavia, le sequenze del passato svelano che la madre del ragazzo, preoccupata, è stata in grado di raggiungere la segretissima sede di Homecoming. Proprio qui Heidi ha iniziato a riflettere sul suo ruolo e, in particolare, sulla persona che riteneva di essere.

Dialoghi e simboli d’impatto in Homecoming

In questo episodio si delineano dettagliatamente tutti gli ingranaggi della macchina Homecoming. Julia Roberts e Bobby Cannavale sono i motori di tesi dialoghi che portano ad interrogarsi sulla propria integrità, sul proprio passato fino a nutrire dubbi sulla propria identità. Il caso esemplare è quello di Heidi, senza memoria ma consapevole di aver preso parte a qualcosa di ambiguo, negativo. Tutto questo deriva da una forte sensazione di inquietudine, di incapacità di riconoscersi nella società. La sequenza di Homecoming in cui Heidi cerca di raddrizzare un quadro appeso ad una parete con motivi verticali è significativo. Come si può aggiustare un elemento che non riuscirà mai a trovare per natura un’armonia? La mente, con brillanti suggestioni, vola allora verso il cinema paranoico di Alan Pakula e Brian De Palma, dei grandi classici degli anni Settanta. Sam Esmail confeziona un’altra mezz’ora di intrattenimento impeccabile!

Homecoming si conferma, allora, di altissimo livello per tecnica ed emozioni ma riuscirà a mantenere questa qualità fino al termine della stagione?

Homecoming 1x06 - Giocattoli
8 Reviewer
0 Users (0 voti)
Pro
L'episodio ha una carica che mantiene la giusta tensione per tutta la sua durata. Gli interpreti regalano performance di ottimo livelli. La sceneggiatura regala il suo meglio. Omaggio al grande cinema degli anni Settanta.
Contro
Il ritmo da thriller-psicologico può distogliere l'attenzione degli spettatori meno avvezzi al genere.
Conclusioni
Una puntata che è un gioiellino di emozioni e tecnica e che riesce a condensare in una sola mezz'ora alcuni dei migliori aspetti del panorama dell'intrattenimento contemporaneo.
Voto
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gogo Magazine è un periodico edito da Gogo Editore
    Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Velletri autorizzazione n. 13/2018 del 08/05/2018
    Direttore Responsabile: Andrea Fabiani

    Magazine potrebbe utilizzare contenuti immagine recuperati da internet e ritenuti di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati, gli autori, eventuali detentori di copyright od altri diritti si opponessero alla pubblicazione è possibile contattare la redazione (redazione@gogomagazine.it) per chiedere la tempestiva rimozione dei contenuti.

    Tutti i contenuti, salvo diversamente indicato, sono di proprietà di GogoVest SRL e distribuiti con licenza Creative Commons BY-NC-ND 2.5IT

    Copyright © 2018 Gogo Magazine è una proprietà di GogoVest SRL - Sede Legale: Via Salento, 61 - 00162 Roma | P.IVA IT14688251009