Connect with us
Killing Eve 3x02- Cover Killing Eve 3x02- Cover

Recensione

Killing Eve 3×02: Di nuovo in azione | RECENSIONE

mm

Published

il

Killing Eve porta in scena nuovi intriganti personaggi in una puntata priva di scossoni ma estremamente solida nei suoi sviluppi.

Dopo una lunghissima settimana di attesa, Killing Eve è tornato in scena. Il primo episodio con il suo finale ha sorpreso, alimentando la curiosità sulla direzione che potrebbe prendere questa terza stagione. Nella seconda puntata tutti i principali personaggi sono alle prese con le conseguenze di quanto accaduto nell’apertura. Le rivelazioni inaspettate, tuttavia, sono ancora dietro l’angolo.

Dasha e Villanelle (Jodie Comer) in Killing Eve 3x02, Gogo Magazine

Foto: BBC America

La nuova vita di Villanelle (Jodie Comer) a Barcellona è già più noiosa di quanto potrebbe sembrare. La spietata killer, infatti, dopo un iniziale slancio di entusiasmo sembra essersi già stancata della sua nuova elegante abitazione. Una nuova missione in perfetto stile Killing Eve, però, la attende. Sotto il sole della Costa Azzurra, Villanelle dovrà supervisionare un’operazione affidata al suo primo allievo-killer. L’addestramento, però, prenderà una piega ben diversa dal previsto. L’esito disastroso della missione potrebbe mettere a serio rischio la possibilità di un avanzamento di ruolo per la ragazza all’interno dell’organizzazione dei Dodici. Le conversazioni con la sua indecifrabile mentore Dasha (Harriet Walter) e con il supervisore Konstantin (Kim Bodnia), inoltre, complicheranno ulteriormente la situazione.

A Londra, invece, Eve (Sandra Oh) è alle prese con i ricordi e soprattutto i rimorsi. In occasione del funerale di Kenny (Sean Delaney), l’ex agente dovrà confrontarsi ancora con il lavoro che ha lasciato alle spalle ma soprattutto con Carolyn (Fiona Shaw), inflessibile madre di Kenny nonché responsabile della sua vecchia sezione all’MI6. Il tradimento vissuto a Roma è ancora una ferita profonda difficile da sanare. Gli ultimi eventi, però, spingeranno Eve a tornare in azione? La certezza è che, intorno a lei, una fitta rete di segreti e nuovi personaggi si sta organizzando.

L’universo dei personaggi di Killing Eve

La richezza di Killing Eve risiede da sempre nel suo insieme di personaggi magnetici con le loro sfumature imprevedibili. Questa estrema cura non riguarda, infatti, esclusivamente le due eccellenti protagonisti ma coinvolge ogni attore in scena. In questa puntata in particolare l’attenzione si sposta sulla figura di Carolyn, colpita dalla tragica perdita del figlio. L’intero episodio si avventura nella sua quotidianità stravolta dal lutto. Dietro all’apparente e consueta personalità granitica, infatti, si cela una donna segnata fragilità. Proprio mentre lo spettatore è combattuto tra la compassione e il rancore per gli eventi di Roma della seconda stagione, Fiona Shaw regala una performance magistrale, l’ennesima conferma della grande qualità degli attori coinvolti in questo progetto.

Fiona Shaw è Carolyn Martens, Gemma Whelan è Geraldine in Killing Eve 3x02, Gogo Magazine

Foto: Nick Wall/BBCA

Il personaggio di Dasha, invece, dopo essere stato introdotto con il suo marcato accento russo nel precedente episodio, si arricchisce in fascino e carisma grazie agli incalzanti scambi di battute con la sua ex-allieva Villanelle. Alcune battute, taglienti nel loro essere misurate, ricordano i grandi fasti delle sceneggiature della prima stagione curata da Phoebe Waller-Bridge. I nuovi ingressi in scena, però, non terminano. In questo secondo episodio, infatti, viene introdotta Geraldine, sorella del compianto Kenny. Da subito un velo di mistero aleggia intorno a lei. Chi è davvero? Perché in passato in Killing Eve non si è mai sentito parlare di lei? Questi interrogativi accompagnano la curiosità di vedere Gemma Whelan in un nuovo ruolo dopo aver vestito i panni di Yara Greyjoy in Game of Thrones. Proprio questo suo passato ruolo iconico lascia intuire che, anche in queste nuove vesti, potrebbe essere al centro di strani rapporti familiari.

La puntata di questa settimana, tuttavia, può contare anche sul ritorno di un volto noto di Killing Eve. Kim Bodnia è l’interprete di un sempre più enigmatico Konstatin che sembra nascondere ancora molti segreti in merito soprattutto al suo rapporto con Carolyn. Facile scommettere che il suo personaggio non sia un semplice amico di famiglia per la misteriosa Geraldine. Potrebbe esserne il padre a sua insaputa? Tutti gli indizi sembra puntare in questa direzione. Attenzione, però: lo show di BBC America in precedenza ha già dimostrato che niente può essere dato per scontati. Sorprese in arrivo, quindi, su questo fronte!

Azioni e reazioni

Dopo un esordio scoppiettante, la terza stagione di Killing Eve si affida a un solido episodio di transizione. L’intera puntata, infatti, si concentra principalmente sulle conseguenze di quanto accaduto in precedenza, limitandosi ad accompagnare i personaggi nei loro naturali percorsi. Nonostante questo, non mancano dialoghi incalzanti e sequenze memorabili. L’immagine di Villanelle in veste di clown psicopatico pronto a terrorizzare una folla di bambini francesi è già entrata di diritto nella storia della serie.

È sempre affascinante, inoltre, notare l’abilità con cui gli autori dello show riescono a introdurre personaggi in grado di creare subito un legame con il pubblico per poi eliminarli – letteralmente – brutalmente dalla scena nell’arco di poche sequenze. Non c’è però da stupirsi troppo. Questo accade quando una Villanelle annoiata cerca un divertimento poco innocuo per dare sfogo alle sue frustrazioni. Tutto cambia, però, quando grazie a Konstantin, viene finalmente a conoscenza del fatto che Eve è ancora viva.

Jodie Comer è Villanelle in Killing Eve 3x02, Gogo Magazine

Foto: BBC America

Entrambe le protagoniste sono ora a conoscenza dei reciproci destini. L’iniziale forzato disinteresse di Eve per Villanelle e viceversa accenderà presto la miccia di nuove esplosive dinamiche di guardia e ladro sempre astutamente giocate sul loro legame. Lo show probabilmente per i prossimi sviluppi scommetterà molto sui nuovi personaggi e sulle loro interazioni con le protagoniste. Al momento sembrano essere, infatti, il vero valore aggiunto di una stagione pronta a regalare nuovi appassionanti confronti e colpi di scena.

Killing Eve 3x02 - Management Sucks
7 Reviewer
0 Users (0 voti)
Voto
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *