Connect with us

News

Mark Salling: è morta a 35 anni la star di Glee

Published

on

Muore a 35 anni la star di Glee Mark Salling. L’attore era stato accusato nei mesi scorsi di possesso di materiale pedo-pornografico.

Ce lo ricordavamo tutti per il suo personaggio di Noah ‘Puck’ Puckerman nella serie tv di successo Glee. Oggi il magazine statunitense TMZ.com ha riportato la notizia della sua morte. Mark Salling è stato ritrovato a Los Angeles senza vita, probabilmente a causa di un suicidio.

Morto Mark Salling, protagonista di Glee.

Morto Mark Salling, protagonista di Glee.

Il corpo è stato ritrovato sul letto del fiume a Sunland, e dai primi accertamenti risulta che Mark Salling si sia impiccato. Nei mesi scorsi Mark Salling era stato accusato di possesso di materiale pedo-pornografico, più di 50.000 fotografie che mostravano bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni. Un’ accusa che aveva stroncato la carriera di Mark Salling, portando l’uomo all’inizio del baratro terminato con la sua morte. A ottobre 2017 era stato dichiarato colpevole, mentre laa sentenza del processo che lo vedeva protagonista sarebbe arrivata nel mese di marzo 2018: l’attore rischiava tra il 4 e i 7 anni di carcere, con un periodo successivo di controllo e supervisione da parte del governo.

A consegnare il computer di Mark Salling alla polizia fu un’ex fidanzata, a dicembre 2015, e gli fu assegnata una cauzione di 20.000 dollari. Già in passato un’altra ex fidanzata aveva mosso denunce nei suoi confronti, in quel caso di violenza domestica. L’accusa fu però ritirata dopo un accordo del valore di 3 milioni di dollari.

Salling era nato a Dallas il 17 agosto 1982, e aveva dedicato la sua vita al mondo della musica, anche se il personaggio per il quale verrà sempre ricordato sarà quello di Puck, miglior amico/rivale di un altro storico personaggio Finn Hudson, il quale interprete, Cory Monteith, ha perso la vita nel luglio 2013 in seguito ad abuso di sostanze stupefacenti.

Toscana trapiantata a Roma, dopo un percorso in organizzazione e comunicazione di eventi culturali, mi sono laureata in Media Studies presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Classe 1993, ho una grande passione verso il mondo dell'entertainment! Da "Kebab for Breakfast" a "Westworld", da "Cloud Atlas" a "Bastardi Senza Gloria", da "Le situazioni di Lui e Lei" a "One Piece", la produzione culturale mi ha accompagnata per tutta la vita, ed ora ho quindi deciso di scriverne e parlarne su Gogo Magazine!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2021 Gogo Magazine è una proprietà di GogoVest SRL - Sede Legale: Via Salento, 61 - 00162 Roma | P.IVA IT14688251009