Connect with us
Prison Break Prison Break

Netflix

Prison Break: la classifica delle cinque stagioni, dalla peggiore alla migliore

Published

il

In attesa di scoprire la data di uscita di Prison Break 6, ecco una classifica di tutte le stagioni della serie Tv, disponibile su Netflix. Un percorso indietro nel tempo, dalla peggiore alla migliore.

Una delle serie Tv più seguite, in tutta la storia della serialità, è Prison Break. Il titolo, interpretato dalla coppia di attori Dominic Purcell e Wentworth Miller, ha ottenuto nel corso degli anni sempre maggiore successo. A provarlo sono gli indici di ascolto e i vari punteggi di gradimento, registrati in termini televisivi e anche sul web.

Una notorietà che tiene ancora in vita la comunità di fans di questa serie Tv, ora disponibile anche su Netflix. Un vasto pubblico di carattere internazionale, che è in trepidante attesa per la data di uscita di Prison Break 6. Annunciata vario tempo fa, la sesta stagione di questo show Tv è in lavorazione. Tuttavia, l’arrivo dei nuovi episodi è ostacolato da vari ritardi e impedimenti.

Nell’attesa di poter vedere le nuove puntate incentrate sulle vicende dei due protagonisti Lincoln Burrows e Michael J. Scofield, ripercorriamo insieme la loro storia. Questa volta, vogliamo farlo attraverso una classifica che raccoglie tutte e cinque le stagioni di questo titolo. Si va dalla ‘peggiore’, intesa come quella che meno ha avuto impatto sul pubblico, alla migliore, ovvero quella che ha lasciato maggiori emozioni. Una classifica stilata tenendo conto dei vari commenti, recensioni e dati televisivi!

Se non avete ultimato tutte le stagioni e non volete incappare in spoiler indesiderati, non continuate a leggere!

Prison Break: al quinto posto c’è la stagione 5

In basso alla classifica – ma non per importanza – collochiamo la quinta stagione di Prison Break. L’ultimo capitolo, fino ad ora pubblicato è anche il più breve. La sua trama ha avuto inizio dopo ben sette anni dalla morte di Michael, che abbiamo visto nel film spin-off, intitolato The Final Break.

Questa quinta stagione è cominciata con un grosso colpo di scena. Il protagonista, in realtà, è vivo e rinchiuso in una prigione dello Yemen. Nei 9 episodi, la missione di Lincoln e gli altri personaggi è di riportare il loro compagno a casa, sventando l’ennesima cospirazione.

Sebbene ci siano vari colpi di scena e trame intricate capaci di appassionare il pubblico, molti l’hanno inteso come un continuo un po’ troppo forzato. La quarta stagione ha regalato varie emozioni e il suo epilogo, nonostante non sia stato dei migliori, sarebbe potuto essere la fine perfetta per una storia così. Ciò che serviva al pubblico, però, era proprio un lieto fine. Un finale con più emozioni positive, arrivate con questa quinta stagione.

Prison Break

Credits ibtimes

Al quarto posto la stagione 3

Al penultimo gradino troviamo la terza stagione di Prison Break. Un capitolo che a causa di un paio di sviste, a detta di molti, non è stato perfetto. Tra i maggiori aspetti negativi c’è il personaggio di Sara Wayne Callies. Una figura la cui storia ha avuto varie incongruenze con la trama principale. La stessa attrice ha ammesso che il suo personaggio non è stato pienamente delineato e il suo inserimento nella storia non è stato sempre giustificato.

Ad esasperare la trama è stata anche la rivalità tra i due fratelli protagonisti, creata in circostanze poco attinenti. Anche il rapimento di LJ e Sara non è stato giustamente collocato. Tra i maggiori punti di forza vi è lo sciopero di 100 giorni della Writer’s Guild, che ha reso la trama di questi 13 episodi più coinvolgente.

Prison Break: al terzo gradino della classifica la stagione 4

A metà classifica, al terzo posto, troviamo la quarta stagione di Prison Break. Questa è composta da 22 episodi, tanto lunga da poter essere divisa in due parti. Una più funzionale, l’altra meno. La prima metà ha avuto un ritmo abbastanza lento, molti punti della trama sono stati esagerati e non tutto ha avuto conclusione.

Verso la fine della stagione, la storia si riprende, fino a giungere a un epilogo molto emozionante. I protagonisti Michael e Lincoln cercano di eliminare, definitivamente, la minaccia di The Company. L’ultima azione è quella di Michael, che si sacrifica per il bene della sua famiglia. Il ragazzo va incontro alla morte per salvare la vita di Sara e del bambino che stanno aspettando. Una fine triste ma anche molto altruista. Un ultimo gesto d’amore, fatto in nome della libertà.

Al secondo posto la stagione 2

Sul podio abbiamo la seconda stagione di Prison Break, al secondo posto. Questa trama riprende le vicende dalla prima. Una storia ancora tutta da scrivere, partendo dalla fuga di Fox River Eight, che mantiene alta la tensione. Già dal secondo episodio, la stagione infonde curiosità nel pubblico, che segue la fuga di Michael, Lincoln e gli altri, in vari luoghi. Ad eliminare il rischio di monotonia dalla storia è l’introduzione di nuovi personaggi. Tra questi vi è l’agente speciale dell’FBI, Alexander Mahone, che instaura subito una buona intesa con Scofield.

Prison Break

Prison Break: al vertice la stagione 1

In cima alla classifica, con un meritato primo posto, troviamo la prima stagione di Prison Break. Se è vero che il primo amore non si scorda mai, ciò vale anche per i fans di questa serie Tv. La prima è stata quella che ha ottenuto maggior seguito televisivo e che ha esordito con una trama carica di drammaticità.

Nel primo ciclo di episodi, i protagonisti sono stati presentati e hanno sviluppo in maniera coerente e completa. Le loro personalità hanno subito catturato il pubblico, soprattutto quello di Michael, che comincia con l’architettare un piano per salvare suo fratello Lincoln.

Il risultato è una trama avvincente, piena di ingegno e tensione. Una trama drammatica, che indaga la realtà nei penitenziari statunitensi. Un sistema giudiziario che non manca di corruzione e introiti, a discapito dei più deboli. Una storia dalle sfumature dark, in cui vi sono anche varie emozioni, come quelle che scaturiscono dal rapporto tra i due protagonisti.

 

Foto copertina: The Young Folks

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *