Connect with us

News

Il Signore Degli Anelli: un attore non approva la serie tv

Published

il

Il Signore Degli Anelli diventerà una serie tv grazie ad Amazon. Molti sembrano contenti di ciò, ma un attore della trilogia originale non la pensa allo stesso modo.

Il 13 novembre è stato annunciato l’accordo tra gli eredi di J.R.R Tolkien e Amazon Studios per trasporre il mondo fantasy de Il Signore Degli Anelli sul piccolo schermo.

“Il Signore Degli Anelli è un fenomeno culturale che ha catturato l’immaginazione di generazioni di fan attraverso la letteratura e il grande schermo. Siamo onorati di lavorare con il Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line (Cinema, ndr) per questa eccitante collaborazione televisiva e siamo entusiasti nel portare i fan de Il Signore Degli Anelli in un altro viaggio epico nella Terra Di Mezzo.”

Queste le parole di Sharon Tal Yguado, capo della sezione creativa di Amazon Studios.

“Siamo felicissimi che Amazon, con la sua duratura passione per la letteratura, sia la casa della prima serie televisiva de Il Signore degli Anelli,”

ha dichiarato Matt Glasor, un rappresentante del Tolkien Estate and Trust e HarperCollins.

“Sharon e il team di Amazon Studios hanno idee eccezionali per portare sullo schermo storie inesplorate in passato basate sugli scritti originali di J.R.R. Tolkien.”

Signore Degli Anelli

La serie esplorerà nuove storie antecedenti la “Compagnia Dell’Anello”, primo libro della trilogia tolkieniana, ambientate sempre nella Terra Di Mezzo. L’accordo prevede anche un potenziale spin-off. All’interno di Amazon Studios si vocifera che i diritti siano costati 250 milioni di dollari e che il costo di produzioni si aggiri intorno al miliardo. Al momento nulla di ufficiale, anche perché è stato concesso loro il lasciapassare solo pochi giorni fa, quindi il tutto è ancora in stato embrionale. Anche se i più hanno accolto a braccia aperte questa notizia, qualcuno ha subito espresso disprezzo per il nuovo adattamento televisivo. 

Non tutti sono contenti

John Rhys-Davies, il Gimli della trilogia originale, non crede che sia necessario un nuovo adattamento.

“Il motivo per cui abbiamo il bisogno di una serie tv de Il Signore Degli Anelli mi infastidisce non poco, ma sono sicuro che [???] siano così senza principi e avidi da fare di tutto. Basti guardare l’incredibile ammontare di soldi che stanno incassando con i giochi d’azzardo (slot machine a tema, ndr) e roba del genere, una vera disgrazia. Il povero Tolkien si starà rivoltando nella tomba. Non serve a farlo meglio, ma solo a fare soldi. Se pensano di poter fare più soldi, allora continueranno (a trasporre l’opera originale, ndr). Ma, dopotutto, cosa diavolo volete che ne sappia io?”

Ancora non si hanno date o periodi di rilascio per la serie. L’unica cosa certa è l’arrivo dell’adattamento del Signore Degli Anelli sulla piattaforma streaming di Amazon, Amazon Prime Video.

Fonti: Amazon e Independent

Signore Degli Anelli

Tenace adoratore del mezzo cinematografico, cerco sempre un punto di vista fotografico in tutto ciò che mi circonda. Videogiochi, serie televisive, pellicole cinematografiche. Nulla sfugge al mio imparziale giudizio.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *