The Walking Dead 9: Norman Reedus ha rivelato di sentire la mancanza...
Connect with us

Approfondimenti

The Walking Dead 9: Norman Reedus ha rivelato di sentire la mancanza di Andrew Lincoln

Published

on

Durante questi nove anni, non soltanto i fan di The Walking Dead si sono affezionati ai personaggi della serie e a quanto rappresentato, anche fra i membri del cast stesso è venuto a formarsi un tipo di rapporto che va ben oltre il semplice lavoro, un rapporto vero che vive e respira anche fuori dal set…

The Walking Dead

Dopo l’abbandono di Andrew Lincoln, durante la nona stagione di The Walking Dead, la serie tv è andata avanti, cercando di mantenere alta l’attenzione del suo pubblico, evitando di perdersi in una pozza nostalgica. L’attore aveva precedentemente annunciato la sua decisione di vole andar via per motivi personali, voleva trascorrere più tempo con la sua famiglia.

Mentre la serie tv avanza, trascinandosi l’attenzione dei fan, sembrerebbe che alcuni membri del cast di The Walking Dead stiano facendo fatica a superare la cosa. Durante una recente intervista rilasciata a Variety, Norman Reedus, Daryl Dixon nella serie, ha parlato di quello che prova al momento nei confronti della partenza del suo collega.

Queste sono state le sue parole:

“Ha lasciato lo spettacolo in un modo così poetico, in stile Andrew Lincoln. ‘Si è alzato e ha fatto un discorso a tutti. La gente ha tirato fuori i loro telefoni e lui ha detto loto: “Mettete tutti giù i telefoni, questo è nostro”.

“È stata una cosa da Andy, una cosa giusta da fare. Mi sento come se fosse con me ogni giorno.”

The Walking Dead

L’attore ha tirato fuori gli stessi identici sentimenti parlando con i fan al panel di The Walking Dead, al PaleyFest:

“Ho visto così tante persone andare e venire. In questo momento nello show i fantasmi di tutti quei ragazzi sono con me in ogni scena. Ricordo quanto siamo stretti Andy [Lincoln] e io, quanto siamo stretti con Scott [Wilson] ed anche con Jon [Bernthal].

Restiamo in attesa di nuovi dettagli.

Fonte: Metro.

 

Ho sempre trovato nella scrittura un qualcosa di mio: il poter esprimere quanto ho dentro, parlando di argomentazioni che amo, penso sia un'obiettivo di vita importantissimo. Studente in Lingue, culture, letterature e traduzione, dopo la pubblicazione di due romanzi ho intrapreso la strada del giornalismo senza guardarmi dietro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *