Connect with us
The Witcher 2: il debutto di un personaggio misterioso The Witcher 2: il debutto di un personaggio misterioso

Serie TV

The Witcher 2: ci saranno più riferimenti ai videogame?

Published

il

La produzione di The Witcher 2 ripartirà il prossimo 17 agosto proseguirà la storia di Geralt di Rivia dopo l’incontro con Ciri a cui abbiamo assistito nella prima stagione. Tutti sanno che il franchise sia nato come serie di romanzi da parte dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski. Prima di diventare un serial televisivo, la storia di Geralt è stata trasposta in una (per ora) trilogia videoludica di grande successo, sviluppata dalla casa di produzione CD Project Red e ambientata nell’universo fantasy ideato da Sapkowski.

I produttori della serie tv hanno spesso ribadito di aver preso ispirazione direttamente dai romanzi dello scrittore polacco, discostandosi dalla serie videoludica. Tuttavia, ciò non ha impedito alla showrunner Lauren Schmidt Hissrich di includere nella serie alcuni riferimenti al giochi per puro fanservice nei confronti dei gamer. Ebbene, la creatrice ha svelato che nella seconda stagione di The Witcher ci sarà più di un riferimento ai videogame!

 

The Witcher 2: quanto “saprà” di videoludico?

Intervistata a TVGuide, Lauren Schmidt Hissrich ha dichiarato: “Adoriamo i videogiochi. Ovviamente, quello che volevamo fare era partire dal materiale originale, non fare l’adattamento di un adattamento”. Tuttavia, la showrunner di The Witcher ha precisato che ciò non significa che lei e il suo staff non conoscano il franchise videoludico e che non abbiano provato almeno uno dei titoli disponibili per PC e PS4 (The Witcher 3).

Lauren Schmidt Hissrich è ben consapevole che la maggior parte dei fan hanno conosciuto l’opera di Andrzej Sapkowski dai videogame. Di conseguenza: “Vogliamo rendergli omaggio più spesso possibile”. Ha poi spiegato di essere andata a trovare i ragazzi di CD Project Red: “Ho incontrato tutte quelle persone davvero talentuose e quello che fanno è fantastico”. La showrunner ha promesso che se sarà possibile “strizzare gli occhi” alla serie videoludica, ciò sarà fatto.

Gli easter-egg della prima stagione

Nonostante le palesi differenze tra serie tv e serie videoludica, anche nella prima stagione di The Witcher sono stati inseriti alcuni riferimenti ai videogame. Uno di questi è stato Geralt nella vasca da bagno, ma un altro riferimento potrebbe essere l’uovo di drago che Geralt e Yennefer hanno protetto in una puntata. Probabilmente è lo stesso da cui nei videogame fa nascere un drago d’oro. The Witcher 2 potrebbe essere disponibile su Netflix nel 2021.

Sono nato il 4 Agosto 1988. Laureato in Filologia classica e moderna, nella vita sono giornalista pubblicista e redattore esperto di cronaca, TV e gossip, con una predilezione nei confronti dei fumetti e dell'animazione. Collaboro per varie testate quali Blasting News, Ginger Generation e Scuola Informa.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *