Connect with us
Vikings Vikings

Approfondimenti

Vikings: dove eravamo rimasti prima della stagione 5

Published

il

La quinta stagione di Vikings è approdata su Timvision. Vediamo dove avevamo lasciato Ragnar, Bjorn e tutto l’esercito dei vichinghi più amati della tv.

Vikings è tornato con la quinta stagione. Le prime due puntate sono già disponibili dallo scorso 30 novembre, in esclusiva su Timvision. Per chi non si ricordasse ciò che è successo nelle precedenti stagioni, eccoci arrivare in vostro soccorso. Vediamo dove eravamo rimasti.

Attenzione: l’articolo potrebbe contenere spoiler sulle vecchie stagioni di Vikings. Continuare a vostro rischio e pericolo.

Vikings

La stagione quattro è stata la più movimentata di tutte. Divisa in due parti, contava la bellezza di venti puntate.

Prima parte

I vichinghi, dopo aver saccheggiato Parigi, tornano a Kattegat, la “capitale” dei norreni. Bjorn accusa Floki di aver ucciso Athelstan, un monaco catturato all’inizio della prima stagione che da quel momento ha avuto una forte crisi d’identità. Bjorn, figlio del re Ragnar Lothbrok che al momento è in convalescenza dopo la battaglia di Parigi, decide di incatenarlo in attesa che il padre si svegli per poi prendere una decisione finale. Quando Ragnar si riprende imprigiona Floki in una caverna, ma nel momento in cui scopre che la figlia è morta, lo libera. Bjorn decide di partire e andare a passare l’inverno nei territori più remoti del nord per provare al padre di essere un uomo. Nel frattempo, a Kattegat arriva una flotta capitanata da un certo Harald Bellachioma che chiede di potersi unire a Ragnar nella prossima incursione a Parigi.

A Hedeby, Lagertha ha stretto un patto con il conte Kalf per governare insieme. Tuttavia il giorno delle nozze, Lagertha uccide Kalf per vendicarsi del fatto che lui le aveva sottratto la contea mentre si trovava a Parigi. Prima della sua morte, il conte aveva ingaggiato un sicario insieme a Erlendur per uccidere Bjorn. La preda, però, diventa predatore e ha la meglio sull’assassino, ma non scopre chi sono stati i mandanti. Come indizio ha solo un anello. Bjorn, con il sospetto, si reca da Torvi, la moglie di Erlendur, e gli offre di partire con lui. Lei accetta.

Vikings

Tradimenti

In quel di Parigi, invece, Rollo è stato soggiogato dai francesi e spinto a tradire il suo popolo in cambio di una terra di cui lui sarà conte, nel nord della Francia. Gli è stata offerta la figlia dell’imperatore, Gisla, come moglie. Lei non è subito d’accordo, però con il tempo si lascia ammaliare dal fascino vichingo. Inoltre, Rollo consiglia al conte Oddone di costruire dei forti sulle rive della Senna per contrastare l’attacco dei vichinghi, che sa essere imminente.

Nel Wessex, re Ecbert attacca i nobili di Mercia che si sono ribellati a Kwenthrith, ottenendo così il predominio sul territorio e incoronandosi unico re di Wessex e Mercia. Facendo ciò, però, si inimica sia Kwenthrith che re Aelle. La prima tenta di assassinarlo nel sonno, ma Judith, l’amate di Ecbert, lo salva uccidendola.

Vendette

Ragnar decide di attaccare ancora una volta Parigi. Tuttavia, Rollo lo respinge grazie ai forti che ha fatto costruire. Nel frattempo Erlendur ordina alla moglie Torvi di uccidere Bjorn con una balestra, ma lei si volta e colpisce il marito, uccidendolo. Ragnar non si abbatte e decide di issare le barche sulla terraferma e aggirare le difese di Rollo, ma i franchi riescono comunque a contrastarli.

Diversi anni dopo l’assedio, a Kattegat arriva un messaggero che informa dell’esistenza di un figlio di Ragnar avuto da Kwenthrith, Magnus. Parlando con l’uomo, Bjorn e Aslaug, la seconda moglie di Ragnar, scoprono che la colonia vichinga del Wessex non esiste più da molti anni. Così capiscono che Ragnar aveva tenuto il segreto per tutto il tempo.

Un vecchio Ragnar torna da un lungo esilio volontario che dura dall’attacco fallito di Parigi. A Kattegat viene accolto come un traditore, ma nessuno ha il coraggio di sfidarlo perché è ancora il legittimo re, in quanto la moglie Aslaug siede sul trono.

Vikings

Seconda Parte

Ragnar propone al suo popolo di andare nel Wessex a vendicarsi del tradimento di re Ecbert, ma riesce ad ottenere solo due navi e una manciata di uomini. Nessuno dei suoi amici o figli lo segue, eccetto per il minore Ivar che crede ancora nel padre. La maggior parte degli uomini decide di seguire Bjorn verso il Mar Mediterraneo. Appena il figlio parte, Lagertha attacca Kattegat e uccide Aslaug perché gli aveva tolto sia la famiglia (Lagertha è la prima moglie di Ragnar) che il trono.

Ultimi attimi

La spedizione punitiva di Ragnar non va a finire bene. Dopo il naufragio della sua piccola flotta, gli unici sopravvissuti sono lui e il figlio. I due poi vanno da Ecbert e vengono catturati. Qui Aethelwulf riferisce a Ragnar che ha avuto un figlio da Kwenthrith, Magnus. Lui dice che non è possibile perché i due non hanno mai avuto rapporti intimi. Così Aethelwulf manda via Magnus. Ragnar, vista la sua relazioni di amore/odio che ha con Ecbert grazie ad Athlestan, gli chiede di liberare il figlio e farlo tornare sano e salvo a Kattegat. In cambio lui si sarebbe sottomesso e avrebbe accettato la morte. Ecbert acconsente e consegna Ragnar nelle mani di re Aelle. Dopo una scena straziante che fa vedere la forte sinergia che legava Ecbert e il vichingo, Ragnar viene giustiziato.

Vikings

Senza Ragnar

Morto il protagonista, il focus d’ora in poi si sposta sui suoi figli. Bjorn raggiunge le coste spagnole e ne saccheggia le città. Ivar, tornato a Kattegat come promesso da Ecbert, scopre della morte della madre Aslaug e convince il fratello Ubbe a vendicarsi di Lagherta. La loro congiura viene, però, fermata dal ritorno di Bjorn che decide di riunire tutti i popoli norreni e attaccare i regni d’Inghilterra per vendicare Ragnar. Arrivati in Northumbria uccidono re Aelle e poi si dirigono in Wessex. Qui Ecbert gli offre tutte le terre in suo possesso in cambio di una favore: potersi suicidare. I fratelli accettano, ma non sono a conoscenza del fatto che Ecbert ha passato la corona a suo figlio Aethelwulf.

Colpi di scena finali

Un conte, Egil, attacca Kattegat nel tentativo di spodestare Lagertha. Lei riesce a sconfiggerlo e scopre che il mandante è Harald Bellachioma. Nel Wessex, Floki decide di partire per un viaggio in solitaria, devastato dalla perdita di sua moglie. Durante una discussione in cui Sigurd accusa il fratello Ivar di non essere un uomo (Ivar è nato con una malformazione alla parte inferiore del corpo, soprattutto alle gambe, che non gli permette di stare in piedi), il secondo, in un impeto di rabbia, lo uccide. Nel frattempo un nuovo personaggio viene introdotto, il vescovo Heathmund, nuova calamità per i norreni.

Vikings

Questo è ciò che vi serve sapere per rincominciare la visione della magnifica serie che è Vikings. L’assenza si è fatta sentire, ma ora è tornata e già dalle prime due puntate uscite giovedì scorso si preannuncia un’ottima stagione, ancora più matura a livello tecnico. Speriamo che rimanga su questa strada. Brindiamo ad un’altra magnifica stagione. Skål!

Vikings

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *