Connect with us

Smartphone

Blackshark è il nuovo smartphone gaming di Xiaomi?

Published

il

Xiaomi potrebbe presto annunciare un nuovo smartphone incentrato interamente verso il mobile gaming, stando alle prime indiscrezioni tale dispositivo dovrebbe chiamarsi Blackshark, ma potrebbe essere un nome in codice.

A quanto pare la compagnia cinese Xiaomi potrebbe presto annunciare un nuovo smartphone incentrato sul gaming chiamato Blackshark, almeno questo è ciò che si evince da AnTuTu, visto che proprio su questo sito è apparso tale nome accompagnato dal punteggio e da alcune caratteristiche. Stando all’immagine, Blackshark offrirà una memoria interna di 32 GB, anche se probabilmente si tratterà della versione “standard”, visto che di solito sono sempre disponibili più versioni con memoria maggiore. Per quanto riguarda invece il processore del Blackshark, disporrà di un Qualcomm Snapdragon 845 SoC.

La memoria integrata del Blackshark è invece un Adreno 630 GPU, ma un’altra cosa che colpisce sono i ben 8 GB di RAM, che per un dispositivo che si professa votato interamente al gaming non potevano di certo mancare. Il display invece dovrebbe essere un Full-HD + con un formato 18:9 e come sistema operativo offrirà un MIUI su Android 8.0 Oreo già disponibile al lancio del Blackshark.

Caratteristiche che messe insieme hanno totalizzato su AnTuTu il punteggio di 270.680, superando anche altri dispositivi noti come il Samsung Galaxy S9 +, questo Blackshark promette davvero bene, quindi. Ma al momento resta ancora una chimera, visto che Xiaomi non ha ancora rilasciato dichiarazioni in merito sull’esistenza di questo fantomatico dispositivo. Inoltre non sappiamo se ci saranno anche altre caratteristiche legate al lato gaming, come ad esempio la grafica potenziata.

Ovviamente del prezzo del Blackshark non si sa nulla, ma viste le caratteristiche è lecito pensare che non si tratterà di uno smatphone di media fascia, quindi se siete interessati, purtroppo è molto probabile che questo gioiellino vi costerà caro. Ma il gioco potrebbe valere la candela, se stavate aspettando un dispositivo del genere incentrato sul gaming mobile e se la concorrenza non offre nulla di altrettanto valido.

Appassionato di videogiochi sin da bambino, inizia la sua carriera tra varie redazioni a tema videoludico prima di finire su Gogo Magazine. Nutre anche altre passioni, come la lettura, soprattutto di genere fantascientifico e distopico, insieme alla scrittura. Prova un grande interesse anche per il mondo della cinematografia.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *