Connect with us
tasselli tasselli

Curiosità Tech

Quali sono le tipologie di tasselli e ancoranti? Tutte le caratteristiche

mm

Published

il

I tasselli e ancoranti sono oggi una delle soluzioni più utilizzate anche dai meno esperti nel settore, non solo per la loro versatilità ma anche per il ventaglio di scelta.

Non c’è solo una tipologia e si differenziano per avere caratteristiche adatti agli usi che se ne devono fare. Scopriamo insieme quali sono e come funzionano?

A cosa servono i tasselli?

I tasselli sono degli strumenti studiati per essere utilizzati in molti sistemi di fissaggio. La caratteristica maggiore è avere una aderenza perfetta tra una vite e la parete alla quale deve essere fissata. In pochi lo sanno, ma il primo tassello è stato inventato nel 1900 da Arthur Fischer ed è proprio a lui che è stato dedicato il nome di quelli più utilizzati.

Ma la grande varietà di tasselli e ancoranti oggi permettono un lavoro fluido e preciso  anche per i meno esperti e abili in questo genere di lavori.

Tipologie di tasselli e ancoranti

Come anticipato ci sono tantissime tipologie di tasselli e ancoranti. Tra questi evidenziamo:

  • Tasselli a Nylon

I tasselli a nylon che oggi vengono impiegati per il fissaggio di differenti materiali edili. Il loro utilizzo spazia dal cartongesso, muratura sino al calcestruzzo. I tasselli sono costituiti da una boccola piccola in acciaio che viene aggiunta alle sezioni che si espandono: i tasselli a nylon possono essere anche per sistemi omologati con associazione di una vite speciale così da ottenere il massimo dell’ancoraggio.

La boccola di espansione è importante soprattutto in caso dei supporti a genere pieno, con trasmissione di carico che si basa sull’attrito che si forma tra le pareti. E il peso da cosa viene sostenuto? Dall’avvitamento dentro la boccola, studiato appositamente per fare questo tipo di lavoro. Una attenzione particolare al fatto che la portata sia legata alle caratteristiche e al materiale che si sceglie per i tasselli, nonché grandezza da valutare sempre con un esperto del settore.

  • Tasselli a percussione

Questi sono definiti dei tasselli universali ospitando un chiodo oppure un certo tipo di vite. Questi vengono posizionati all’interno del tassello con l’aiuto di un martello e sono consigliati per il montaggio di travi in legno, infissi delle finestre, zoccoli e tutti i pannelli per il soffitto.

  • Tasselli a farfalla

I tasselli a farfalla rappresentano una delle tipologie più importanti per i professionisti. Sono sempre in nylon ma il loro scopo principale è l’essere utilizzati sulle pareti cave. Si chiamano in questo modo perché progettate con 4 ali e per fori poco profondi. Nella maggior parte dei casi si prestano perfettamente per appendere specchi, quadri, mensole e tutto ciò che non ha un peso importante.

  • Tasselli per pesi elevati

Non bisogna dimenticare che ci sono anche dei tasselli che sono stati studiati per i carichi pesanti soprattutto in ambito professionale. Non solo, per alcuni materiali sono stati progettati dei tasselli specifici: per il cartongesso in particolar modo le dimensioni sono differenti per una foratura adeguata.

  • Tasselli a espansione

È una particolare categoria che viene utilizzata nella maggior parte dei casi in delle pareti cave oppure soffitti. Sono similari a quelli a farfalla ma il loro impiego è totalmente differente.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *