Connect with us

Curiosità Tech

Elon Musk non scherzava: in vendita i lanciafiamme

Published

on

L’idea, che all’inizio sembrava uno scherzo, si è concretizzata ed Elon Musk, CEO di Tesla e SpaceX, tramite il suo account twitter ha fatto sapere che i “flamethrowers” sono già sold out

Elon Musk lo aveva promesso. Ma l’annuncio, che inizialmente sembrava uno scherzo, si è concretizzato e tra polemiche, dubbi sulla legalità dei “flamethrowers” e incredulità i 20.000 lanciafiamme targati “The Boring Company” sono già sold out. L’iniziativa era stata annunciata dal profilo Twitter di Elon Musk verso la fine dello scorso anno. Elon Musk aveva infatti dichiarato che se fossero stati venduti 50.000 cappelli brandizzati “The Boring Company” l’azienda avrebbe prodotto e messo in vendita anche dei “piccoli” lanciafiamme. Chi non vorrebbe un gadget lanciafiamme per cucinare i marshmallows comodamente e senza fatica o, come ha dichiarato lo stesso Elon Musk, per combattere una futura orda zombie!

“Funziona contro orde di morti viventi. O vi restituiremo i soldi”

Il gadget in questione si presenta molto semplice all’apparenza, tranne per il logo “The Boring Company”, azienda di cui Elon Musk è proprietario. Il costo è di 500 dollari e insieme al lanciafiamme, ha fatto sapere Musk, verrà spedito compreso nel prezzo un estintore sempre con il logo dell’azienda. La fiamma non dovrebbe superare i 3 metri e, anche se acquistabile da tutto il mondo, le perplessità circa la sua legalità non sono poche. Voi, lo avreste comprato? Nonostante i dubbi i lanciafiamme sono durati giusto qualche giorno sullo store aziendale e, anche dall’Italia, era possibile l’acquisto.

La polemica

Lo scorso weekend Elon Musk ha pubblicato un video sul suo profilo Instagram dove mostrava a tutti i suoi followers il nuovo gadget in funzione. Il video è diventato subito virale ed ha contribuito largamente nelle vendite record del gadget in questione. “Non fatelo. Voglio essere chiaro: il lanciafiamme è una terribile idea. Non compratelo, a meno che non vogliate divertirvi” questo quanto scritto da Elon Musk a descrizione del video. Non sono mancate le polemiche e forse per molti acquirenti, soprattutto californiani, il sogno del “flamethrowers” non si avvererà: molti politici dello stato, infatti, hanno definito l’iniziativa “pericolosa” e si stanno muovendo per intraprendere azioni legali per fermarne la diffusione, nonostante le perplessità dello stesso Elon Musk che ha definito il gadget meno pericoloso di “un coltello da bistecca”. Negli USA non esistono leggi particolari che regolamentano il possesso ed utilizzo di lanciafiamme (quindi legale), se non nello stato della California e Maryland dove esistono restrizioni al riguardo.

In Italia

Per i fan italiani di Elon Musk, purtroppo, abbiamo brutte notizie. Anche se nel nostro paese, come negli USA, non ci sono leggi particolari al riguardo, è molto probabile che un gadget di questo tipo abbia comunque restrizioni comuni a tutte le armi. Questo però, non impediva l’acquisto dall’Italia: sarebbe curioso sapere se qualcuno abbia risposto alla chiamata alle armi contro l’apocalisse zombie

Fatecelo sapere commentando l’articolo! 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2021 Gogo Magazine è una proprietà di GogoVest SRL - Sede Legale: Via Salento, 61 - 00162 Roma | P.IVA IT14688251009