Connect with us
Privacy sui social network Privacy sui social network

Social

Privacy social : come gestire le impostazioni di privacy di ogni social

Published

il

Condividiamo una grande quantità di informazioni su di noi sulle nostre piattaforme di social media. Scattiamo autoscatti perfettamente posizionati, facciamo un resoconto preciso delle nostre ore felici, twittiamo con i nostri amici e annunciamo l’arrivo di nuovi bambini. I benefici e le gioie dei social media sono numerosi, ma ci sono anche rischi per la privacy da considerare.

I dettagli privati delle nostre vite ​​possono essere utilizzati maliziosamente dai cybernauti per accedere a account sensibili, creare identità fraudolente, compromettere le carriere e anche peggiori danni.

Sia adolescenti che adulti possono dover sperimentare l’impatto dell’eccesso di condivisione.

Il cyberbullismo è solo uno dei tanti problemi possibili e molti genitori ammettono di sentirsi male equipaggiati quando si tratta di parlare con i propri figli della condivisione online.

Di seguito proviamo a delineare i vari passaggi che potrebbero aiutare a proteggere le informazioni più sensibili sui siti di social media. Utilizzate questi passaggi per proteggere te stesso e i tuoi cari online.

Privacy sui social network

In rete sei sempre un essere pubblico

Le impostazioni di privacy su Facebook

Facebook, il social network più grande e famoso, consente agli utenti di connettersi con gli amici, pubblicare aggiornamenti di stato, mostrarsi in varie località, inviare messaggi privati, unire gruppi di interesse comuni e caricare foto.

Gli utenti possono anche condividere informazioni personali, come la loro data di nascita, la città natale, le attività e le preferenze politiche, nonché “tag” identificando se stessi e gli altri nelle foto caricate.

È importante notare che alcune informazioni sono sempre disponibili al pubblico. Tra i dati disponibili a tutti ci sono il nome, immagine del profilo, foto di copertina, il sesso, le reti, il nome utente e l’ID utente.

Facebook ha impostazioni di privacy diverse per molti aspetti del profilo sociale di un utente. Le impostazioni di privacy per foto, aggiornamenti di stato, liste di amici e Mi piace devono essere regolate individualmente.

Impostazioni di pubblico

Le quattro opzioni di pubblico generale sono:

  • Pubblico. Questo significa che chiunque si trova su o fuori da Facebook.
  • Amici. Solo i tuoi amici su Facebook possono vedere questo materiale.
  • Personalizzato. Ciò ti consente di condividere o escludere contenuti da persone e elenchi selezionati.
  • “Solo io.” Nessuno puoi vedere questi post.

Per mantenere le tue informazioni il più possibile sicure sarebbe bene evitare qualsiasi impostazione “pubblica”.

Controlla il tuo pubblico.

Prima di pubblicare uno stato, guarda quale sarà il tuo potenziale pubblico.

È possibile regolare questa impostazione in due punti.

  • Il primo è sotto ” Impostazioni e strumenti di privacy “. Accedi a questo menu trovando la freccia rivolta verso il basso nell’angolo in alto a destra. Scegli “Impostazioni”, quindi trova “Privacy” sulla colonna di sinistra. Qui puoi decidere in che pubblico vuoi che i tuoi post siano.
  • L’altro modo è ancora più facile. Fare clic nel campo “Stato aggiornamento” (“Che cosa stai pensando?”). Quando lo fai, vedrai un menu a discesa a sinistra del pulsante “post”. Puoi, come prima, scegliere in che modo pubblico vuoi che i tuoi post siano pubblicati.

Ricorda, queste impostazioni sono universali, non caso per caso. Una volta modificato questo stato, rimarrà tale finché non lo cambierai di nuovo.

Per la massima privacy, seleziona “Amici” da queste opzioni per condividere pensieri, link e immagini solo con i tuoi amici.

È importante essere consapevoli dei contenuti che condividi. Bambini, case e foto delle vacanze sono divertenti, ma queste informazioni potrebbero compromettere la tua identità. Ricorda, meno dettagli condividi online, più saranno sicure le tue informazioni.

Gestisci le tue impostazioni sulla privacy.

Accedendo al pannello “Impostazioni e strumenti sulla privacy” che hai trovato sopra, puoi controllare una gamma più ampia delle tue impostazioni:

  • “Chi può vedere le mie informazioni?” E’ consigliabile selezionare “Amici” per visualizzare i post futuri. E’ bene inoltre di dedicare del tempo a rivedere il registro delle attività e il pubblico per i post precedenti, per assicurarsi che anche i vecchi post siano sicuri.
  • “Chi mi può contattare?” Per la massima sicurezza, ti consigliamo di selezionare “Amici” o “Amici degli amici” per chi può inviarti richieste di amicizia. In questa sezione puoi anche filtrare i messaggi che riceverai nella tua casella di posta di Facebook.
  • “Chi può controllarmi?” Nell’ultima sezione sulla privacy, gli utenti hanno la possibilità di filtrare chi può trovarli cercando un indirizzo email e un numero di telefono. Si consiglia di selezionare l’opzione più restrittiva che è “Amici”.

L’ultima opzione in questo pannello è “Vuoi che altri motori di ricerca si colleghino alla tua cronologia?” Si consiglia di selezionare “No” E’ da sapere poi che se disattivi questa impostazione, potrebbe volerci del tempo prima che i motori di ricerca smettano di mostrare il link alla tua timeline nei loro risultati.

Proteggi le tue informazioni personali.

Successivamente, si suggerisce di modificare le informazioni personali presenti nel tuo profilo.

Anche se può essere divertente condividere la  scuola superiore, il compleanno e la città con gli amici, queste sono considerate informazioni di identificazione personale: questi fatti innocenti, accoppiati con altre informazioni,  potrebbero essere utilizzati per compromettere i tuoi conti bancari o anche la tua identità.

Prova a condividere solo la minima quantità di informazioni con i tuoi follower sui social media.

Nella navigazione sotto la tua foto di copertina, seleziona “Informazioni”. Ci sono sette sezioni che contengono informazioni personali, tra cui “Luoghi che hai vissuto” e “Eventi di vita”. In queste sezioni, passa il mouse sopra ciascuna casella di testo per visualizzare le opzioni di modifica in blu.

Assicurati che nessuna delle tue informazioni personali sia pubblica e, per la massima sicurezza, seleziona “Solo io” per alcune informazioni.

Puoi anche modificare le impostazioni sulla privacy della tua “Lista amici”.

Nel menu di navigazione sotto la tua foto di copertina, seleziona “Amici”. Nell’angolo a destra dell’elenco dei tuoi amici, seleziona lo strumento “penna”, quindi seleziona l’opzione “Modifica privacy”. Ora sarai in grado di controllare chi può vedere la tua lista di amici e le persone che stai seguendo. Si consiglia di selezionare “Amici” o “Solo io” per entrambe le sezioni.

Esiste anche un’opzione “Personalizzata”, da cui è possibile scegliere di condividere le informazioni selezionate con determinati amici.

Controlla la tua cronologia.

Nonostante i tuoi migliori sforzi per rimanere privato, a volte il post di un amico darà al pubblico la tua posizione e le informazioni personali.

I post in cui gli amici ti taggano appaiono nel feed di notizie, nella ricerca e nella cronologia. Puoi contrastare ciò modificando le opzioni “Timeline e Tagging” sotto “Privacy Settings and Tools”.

  • Abilita la funzione che ti consente di controllare i post prima che vengano pubblicati nella tua Timeline.
  • È importante notare che questi aggiornamenti degli amici vengono ancora visualizzati nel feed di notizie e nella ricerca.

Anche con tutte queste impostazioni sulla privacy, è importante capire che nulla su Internet è veramente privato . Presta attenzione alle informazioni che condividi e al pubblico con cui è condiviso.

Privacy sui social network

Nuove norme sulla privacy online, ma il compito spetta sempre all’utente

Impostazioni di Privacy su Twitter

Twitter è il secondo più grande sito di social network negli Stati Uniti e consente agli utenti di condividere aggiornamenti di 280 caratteri, chiamati “tweets”, con i loro amici e follower. I tweet possono anche includere link e foto.

Le impostazioni predefinite di Twitter impostano il tuo account su pubblico, il che significa che i tuoi tweet e le informazioni possono essere visualizzati da chiunque, anche da utenti non di Twitter.

Ci sono alcune semplici impostazioni che ti possono permettere di rendere privato il tuo account Twitter.

Account privato

Con un account privato:

  • Solo gli utenti Twitter approvati da te possono iscriversi e vedere i tuoi tweet.
  • Tutti i tweet precedentemente resi pubblici saranno nascosti e potranno essere visualizzati o ricercati solo dai follower approvati.
  • I tuoi tweet non compariranno più nelle ricerche di Google o saranno “retweetable”.
  • Qualsiasi risposta @ inviata non verrà visualizzata, a meno che non le invii ai follower approvati.

Per rendere privato il tuo account Twitter, fai clic sull’icona a forma di ruota nell’angolo in alto a destra della home page di Twitter e seleziona “Impostazioni” dal menu a discesa, quindi seleziona “Sicurezza e privacy” dal menu della barra laterale.

Sotto “Privacy”, seleziona la casella “Proteggi i miei tweet”.

Scelte di sicurezza

Hai anche la possibilità di fare altre scelte di sicurezza su questa pagina. Si consiglia di scegliere di ricevere richieste di verifica dell’accesso al telefono e di richiedere informazioni personali per reimpostare una password.

E’ inoltre bene consentire solo a determinate persone di taggarti nelle foto e di evitare di condividere la posizione dei tuoi tweet.

Per mantenere la tua posizione privata, non selezionare la casella “Aggiungi una posizione ai miei tweet”. Puoi anche eliminare le informazioni sulla posizione precedente in questa stessa area.

In seguito, assicurati di premere il pulsante blu “Salva modifiche” nella parte inferiore della pagina.

Anche con queste impostazioni sulla privacy, è importante capire che nulla su Internet è veramente privato . Presta attenzione alle informazioni che condividi e al pubblico con cui è condiviso.

Impostazioni di Privacy su Instagram

Nel 2012, Facebook ha acquisito l’app image-driven Instagram. Questa app per smartphone consente agli utenti di caricare foto e video di 15 secondi. Sono consentiti i sottotitoli e i commenti, oltre alla messaggistica privata.

Per impostazione predefinita, il tuo profilo e i tuoi post sull’app di condivisione foto possono essere visti da chiunque. Puoi modificare le tue impostazioni sulla privacy per assicurarti che solo i follower approvati possano vedere le tue foto.

Per mantenere private le tue foto, tocca “Modifica il tuo profilo” accanto alla tua immagine del profilo e attiva l’impostazione “Post sono privati”. Assicurati di salvare le tue modifiche.

Le tue foto non saranno più accessibili alle masse e non compariranno nelle ricerche pubbliche. Gli utenti che desiderano connettersi con te sull’app dovranno inviarti una richiesta e ricevere la tua approvazione prima di visualizzare le tue foto e la lista dei follower.

Ricorda che, indipendentemente dalle impostazioni sulla privacy, qualsiasi utente potrà comunque leggere la tua biografia e inviarti direttamente una foto o un video.

Attenzione alla geolocalizzazione

Se sei abbastanza coraggioso da mantenere pubblico il tuo feed Instagram,è bene avvertirti di un ulteriore rischio. Il software di geolocalizzazione di un telefono consente di appuntare tutte le foto scattate in un luogo.

Prima di pubblicare una foto, hai la possibilità di selezionare “Aggiungi alla tua mappa fotografica”. E’ bene non condividere queste informazioni. Assicurati che questa opzione sia impostata su “Off”.

Se si desidera rimuovere i dati di geolocalizzazione dalle foto pubblicate in precedenza, selezionare il pulsante del profilo nel menu di navigazione in basso e selezionare la scheda Mappa foto sulla pagina del profilo, quindi selezionare “Modifica”. Tocca l’opzione griglia nella parte inferiore dello schermo e seleziona le foto che desideri eliminare dalla mappa.

Anche con queste impostazioni sulla privacy, è importante capire che nulla su Internet è veramente privato . Presta attenzione alle informazioni che condividi e al pubblico con cui è condiviso.

Impostazioni di Privacy su Snapchat

SnapChat consente agli utenti di scattare foto e video, aggiungere testo e disegni e inviare queste creazioni, chiamate “Snap”, a un elenco controllato di contatti.

Gli utenti stabiliscono un limite di tempo per quanto tempo i destinatari possono visualizzare i loro messaggi, di solito tra uno e dieci secondi, o per un tempo illimitato in un periodo di 24 ore. Dopo il tempo assegnato, i messaggi vengono nascosti dal dispositivo del destinatario e cancellati dai server di Snapchat.

Per impostazione predefinita, solo gli utenti che hai aggiunto come amici possono inviarti Snap. Se uno Snapchatter sconosciuto tenta di inviarti uno Snap, riceverai una notifica che ti hanno aggiunto, ma non riceverai lo Snap se prima non li hai approvati come amici.

Impostazioni di Privacy Snap

Ci sono due impostazioni della privacy di Snapchat che puoi modificare per una maggiore sicurezza. Le impostazioni sulla privacy possono essere modificate per quanto riguarda chi può inviarti Snap e chi può visualizzare le tue “Storie”.

  • “Chi può mandarmi degli snap?” Qui hai due opzioni sulla privacy: “Tutti” e “I miei amici”. Si suggerisce naturalmente di selezionare “I miei amici”.
  • “Chi può vedere la mia storia?” Qui hai tre opzioni di privacy: “Tutti”, “I miei amici” e “Personalizzato”. Anche qui è bene scegliere “I miei amici” o creare un elenco personalizzato.

Anche se questi Snap sembrano essere fugaci, è importante capire che nulla su Internet è veramente privato . Presta attenzione alle informazioni che condividi e al pubblico con cui è condiviso.

Impostazioni di Privacy su Linkedin

LinkedIn è spesso considerato la piattaforma social più professionale, che collega le persone attraverso le loro carriere e curriculum digitali.

È improbabile che le persone condividano foto di animali domestici o piani di cene, ma invece utilizzino la piattaforma per fare domanda di lavoro, annunciare una promozione o approvare le competenze dei propri colleghi.

Mentre la condivisione della cronologia della tua carriera potrebbe portare a frodi fiscali o ingegneria sociale, le tue competenze lavorative potrebbero influenzare le tue opportunità di networking. Scegli attentamente quali dettagli desideri condividere con il mondo.

Cosa puoi impostare per la privacy LinkedIn

Per esplorare le impostazioni sulla privacy di LinkedIn, passa con il mouse sopra l’immagine del tuo profilo nell’angolo in alto a destra. Seleziona l’opzione “Privacy e impostazioni” dal menu a discesa.

In primo luogo hai la possibilità di attivare o disattivare le trasmissioni di attività. La scelta di “on” avviserà ovviamente le tue connessioni a eventuali modifiche nel tuo profilo.

Linkedin avverte: “Potresti voler disattivare questa opzione se stai cercando un lavoro e non vuoi che il tuo attuale datore di lavoro si accorga che stai aggiornando il tuo profilo.” Tuttavia, se stai cercando un lavoro e non sei attualmente assunto, sarebbe vantaggioso che gli aggiornamenti appaiano per le connessioni.

Puoi anche controllare ciò che le persone vedranno quando visualizzi il loro profilo: hai la possibilità di essere visibile o meno.

Usando le impostazioni predefinite, il tuo nome, la tua foto e il titolo appariranno a chiunque abbia il profilo che vedi; puoi, tuttavia, scegliere di essere completamente anonimo o di rivelare solo informazioni limitate su di te. Le tue impostazioni possono dipendere dalla tua posizione, titolo e percorso di carriera.

Successivamente, gli utenti possono scegliere di condividere il proprio elenco di connessioni con gli altri. Puoi condividere il tuo elenco di rete con connessioni di primo grado o mantenere l’elenco completamente privato. A seconda del tuo lavoro e della tua sicurezza, scegli l’opzione migliore per la tua carriera.

Infine, decidi chi può vedere la tua immagine profilo Linkedin: puoi modificare le tue impostazioni per rendere la tua foto visibile alle connessioni di primo grado, all’intera rete o a chiunque visualizzi il tuo profilo. Per la massima sicurezza, considera invece che solo le connessioni di primo grado visualizzano la tua immagine.

Anche con queste impostazioni sulla privacy, è importante capire che nulla su Internet è veramente privato . Presta attenzione alle informazioni che condividi e al pubblico con cui è condiviso.

Impostazioni di Privacy su Pinterest

Pinterest è un sito Web e un’app che consente agli utenti di organizzare segnalibri visivi, denominati “Pinning” e di solito organizzati per tema o argomento. Puoi seguire gli amici di altri social network o estranei il cui contenuto ti incuriosisce.

Pinterest ha alcune delle impostazioni di privacy più semplici presenti sui social.

Per impedire ai motori di ricerca di rivelare il tuo profilo Pinterest, accedi semplicemente a “Impostazioni” sotto il tuo nome nell’angolo in alto a destra. Cambia “Cerca privacy” da “No” a “Sì” e premi Salva.

Per una maggiore privacy, Pinterest suggerisce di cambiare il tuo nome, o di utilizzare schede segrete visibili solo a te e selezionare gli utenti invitati. Questi perni e schede private non compaiono in nessun altro punto del sito.

Sotto “Profilo” nelle tue impostazioni, il Centro consiglia anche di non elencare mai la tua posizione reale.

Anche con queste impostazioni sulla privacy, è importante capire che nulla su Internet è veramente privato . Presta attenzione alle informazioni che condividi e al pubblico con cui è condiviso.

Travel blogger creatrice di viaggizainoinspalla.com. Content writer e Seo con la passione per la tecnologia, la lettura e gli sport all'aria aperta.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *