Risparmio energetico: 5 idee per diminuire i consumi in casa — Gogo Magazine
Connect with us
risparmio energetico risparmio energetico

Tech

Risparmio energetico: 5 idee per diminuire i consumi in casa

mm

Published

on

Il risparmio energetico è diventato una priorità al giorno d’oggi: vediamo cinque utili idee per evitare il consumo inutile di energia nella vita di tutti i giorni.

Mai come in quest’ultimo periodo ci stiamo rendendo conto che l’energia è un bene preziosissimo che va risparmiato il più possibile, considerato che produrla sta costando davvero tanto al nostro pianeta, quella che è la nostra casa. Per salvaguardare l’ambiente bene tenere presente che ci sono semplici gesti quotidiani che possiamo fare in casa; si tratta di piccole cose, accorgimenti utili a salvaguardare l’ambiente e a favorire il risparmio energetico. Vediamo ora come è bene comportarsi rispetto agli elettrodomestici e, più in generale, alla gestione della casa intera allo scopo di consumare meno energia possibile.

Risparmio energetico in casa: 5 modi per diminuire i consumi

Ci sono gesti che compiamo ogni giorno e che, senza nemmeno accorgercene, comportano un dispendio di energie e di risorse inutile. Qualche esempio? Lasciare un caricabatterie attaccato alla spina senza che il telefono stia caricando o, ancora, non spegnere gli elettrodomestici quando non li usiamo lasciandoli in stand by, con le famose lucine sempre accese. Da dove cominciare per imparare a comportarsi in maniera virtuosa in questo senso?

  • Elettrodomestici: ci sono mille modi di scegliere e utilizzare gli elettrodomestici in maniera consapevole per evitare un inutile consumo di energia. Nella scelta abbiate sempre cura di preferire le classi energetiche alte che, anche se all’inizio comportano una spesa maggiore per via del costo dell’elettrodomestico, dopo garantiscono un grande risparmio in bolletta e soprattutto il consumo di meno energia. Il frigo? Sempre della misura giusta in base alle esigenze della famiglia e posizionato lontano da fonti di calore che possano comprometterne l’efficienza. Attenzione anche ad aprire lo sportello inutilmente: quando entra aria calda il frigo deve impiegare più energia per mantenere bassa la temperatura al proprio interno. La lavatrice? Sempre a pieno carico (così come la lavastoviglie) e a temperature basse avendo cura di tenere il filtro ben pulito e di ridurre l’impiego del detersivo allo stretto necessario. Se non potete permettervi una casa smart, un consiglio generale, s è quello di utilizzare una ciabatta alla quale collegare più elettrodomestici come televisione, decoder e pc così a poter spegnere tutto comodamente con un solo interruttore nei momenti di non utilizzo, come la notte.
  • Acqua: parlando di consumo d’acqua è importante, innanzitutto, tenere il rubinetto dell’acqua aperto solo quando è necessario nei momenti di pulizia della persona. Un trucco molto utile sta nell’utilizzo di miscelatori d’aria da applicare ai rubinetti per disporre della stessa pressione con un consumo idrico minore. Un espediente per evitare di consumare troppa acqua quando si scarica è quello del doppio pulsante dello sciacquone che rilascia quantità di acqua in base alla vostra scelta.
  • Riscaldamento e condizionatore: per quanto riguarda il riscaldamento e il raffreddamento delle stanze, oggi è possibile assicurarsi i sistemi migliori per quanto riguarda il risparmio energetico con una spesa minima grazie alle detrazioni e agli sgravi fiscali concessi dallo stato. Informarsi in questo senso garantisce di utilizzare l’energia minima necessaria per avere situazioni di estremo comfort sia in inverno che in estate. Attenzione anche all’isolamento termico: abbiate cura di installare nelle vostre case gli infissi giusti e i doppi vetri per l’isolamento termico così che la temperatura ottenuta sia mantenuta più a lungo nel tempo.
  • Cucina: il risparmio energetico è facilmente attuabile anche in cucina. Come? Pensate al forno. Scegliere un modello elettrico ventilato già sa i suoi benefici in termini di consumi. Ricordarsi di non aprire lo sportello troppe volte, poi, fa il resto, evitando la dispersione di calore. Cuocendo in padella o in pentola, inoltre, si accorciano i tempi se si ha cura di mettere un coperchio per coprire gli alimenti ed evitare la dispersione del calore creato.
  • Elettricità: ci sono tanti piccoli espedienti per risparmiare elettricità, a partire dalle lampadine a risparmio energetico in tutta la casa. Costano di più, certo, ma il rendimento ripaga ampiamente nel costo della bolletta. Un errore che comunemente molti fanno e a cui non viene dato peso è il lasciare le luci accese nelle stanze: questo tipo di sbadataggine ripetuta in serie costa caro al pianeta. Per il risparmio elettrico è fondamentale anche la temperatura dello scaldabagno: 60° per l’inverno e 40° per l’estate sono le temperatura ideali.

    Per conoscere altre idee per risparmiare energia in casa, facendo del bene al pianeta e al vostro conto in banca, vi consigliamo di leggere gli approfondimenti sul tema nella sezione Risparmio energetico di ​Greenissimo.it​.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *