Connect with us
Vodafone Vodafone

Tech

Vodafone: cercasi start-up a Milano disposta a sperimentare il 5G

Published

il

Vodafone ricerca start-up che siano disposte a sperimentare la rete 5G nel milanese. Ecco i dettagli.

Vodafone ha recentemente deciso di aprire un bando per attrarre start-up in grado di fornire idee per sperimentare lo sviluppo della rete 5G a Milano, la quale sarà disponibile al più presto per i cittadini. Vodafone ha predisposto 10 milioni di euro in 4 anni per il progetto che si è aggiudicata di sperimentazione del 5G nel milanese. La compagnia telefonica ha deciso di affrontare il compito di sperimentazione attraverso l’aiuto di aziende native, start-up e PMI, aderenti al bando presentato, chiamato “Action for 5G”.

Vodafone 5G

Qual è l’obiettivo principale di Vodafone? Coprire entro la fine del 2018 almeno l’80% della popolazione del capoluogo lombardo, per poi completare definitivamente l’opera con il 2019.

La sperimentazione del 5G condotta da Vodafone servirà per: far arrivare la velocità di download fino a 10 Gbps, ottenere una latenza di 1-10 ms, raggiungere 1 milione di oggetti connessi per chilometro quadrato. Una volta che tutti i dati raccolti daranno esito positivo nel funzionamento della tecnologia 5G, tutti i milanesi potranno vantarne l’utilizzo.

PoliHub, l’incubatore del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico, è un grande protagonista di questa sperimentazione, in diretta collaborazione con Vodafone. Tutti gli imprenditori di start-up e non solo avranno l’occasione di presentare progetti in diversi ambiti quali robotica, dispositivi online, applicazioni di Big Data, soluzioni per la realtà virtuale e la realtà aumentata e dispositivi wearable.

Ovviamente, il fulcro dei progetti forniti dalle start-up sarà proprio l’utilizzo di tecnologia 5G applicata all’Industria 4.0, alla sanità, alla smart city e alla smart grid.

Il bando proposto da Vodafone è aperto a tutte quelle start-up, preferibilmente già costituite che trattano business simili al progetto presentato. Saranno predisposti nei prossimi 4 anni, 2,5 milioni di euro all’anno, infrastrutture sperimentali, spazi del Polihub e consulenza per gli aderenti definitivi alla sperimentazione proposta da Vodafone.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *