WhatsApp: presto arriveranno annunci pubblicitari sugli Stati
Connect with us
whatsapp stato pubblicità whatsapp stato pubblicità

Apps

WhatsApp: presto arriveranno annunci pubblicitari sugli Stati

Published

on

Il vicepresidente di WhatsApp annuncia che presto verranno aggiunte pubblicità alla nota applicazione. Gli annunci appariranno sugli Stati e fungeranno da fonte di monetizzazione primaria per il servizio di messaggistica.

 

Come saranno le pubblicità su WhatsApp

whatsapp stato pubblicità

Gli Stati hanno fatto la loro prima comparsa su WhatsApp poco più di un anno fa, seguendo il trend avviato da Instagram e Snapchat con le loro Storie. Nel corso di questo tempo sono diventati estremamente popolari, superando addirittura in numero quelli pubblicati su Snapchat. Questo grazie alla semplicità d’uso che consente di aggiungere testi, foto e video con molte funzioni di personalizzazione e utilizzando lo stesso sistema di crittografia dei messaggi.

Ricordiamo che WhatsApp ha abolito la sottoscrizione a pagamento annuale dei suoi servizi nel 2016. In questa occasione la compagnia aggiunse che “Non ci saranno comunque annunci pubblicitari ad interrompere le vostre conversazioni”.

Ma questa promessa è stata oggi parzialmente violata. Il vicepresidente di WhatsApp Chris Daniels ha dichiarato ad un evento a Nuova Delhi che prossimamente saranno aggiunte pubblicità agli Stati, riporta il giornale The Economic Times. “Sarà la principale fonte di monetizzazione della compagnia ed offrirà nuove opportunità alle aziende per raggiungere il proprio pubblico”, afferma Daniels.

La decisione è stata presa anche sotto le pressioni di Facebook, che negli ultimi tempi sta condizionando molto l’evoluzione di WhatsApp.

Ad oggi non sappiamo quando verranno aggiunte le pubblicità negli Stati. Il vicepresidente ha confermato che non sono ancora noti i tempi richiesti per effettuare questo cambiamento. Non è conosciuta nemmeno la modalità con cui queste appariranno concretamente sui nostri display. Per ora possiamo sperare che la misura scelta da WhatsApp non sarà particolarmente drastica ed invasiva.

 

Nato a Foligno (PG) il 18 settembre 1993, da sempre un inguaribile appassionato di scienze e tecnologia. Ha deciso di seguire la sua indole iscrivendosi alla facoltà di Ingegneria Informatica ed Elettronica all’Università degli Studi di Perugia, oltre a dedicarsi al campo della divulgazione scientifico-tecnologica come web-writer.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *