Connect with us
Oggi è un altro giorno, Serena Bortone spiazza: "Ho la malattia..." Oggi è un altro giorno, Serena Bortone spiazza: "Ho la malattia..."

RAI

Oggi è un altro giorno, Serena Bortone spiazza: “Ho la malattia…”

Published

on

Serena Bortone ha voluto fare chiarezza dopo che molti telespettatori si erano preoccupati per la sua salute dopo averla vista ad Oggi è un altro giorno con una vistosa fasciatura alla mano.

Ecco tutti i dettagli.

Oggi è un altro giorno: Serena Bortone in studio con una vistosa fasciatura alla mano

Serena Bortone ha destato la preoccupazione del pubblico di Oggi è un altro giorno. Nel corso della puntata di lunedì, la conduttrice si è presentata con una vistosa fasciatura alla mano. Per questo motivo, tanti si sono domandati cosa fosse successo alla donna. Giovanni Minoli le ha domandato con cosa si fosse ferita. Serena, a questo punto, ha voluto mettere le cose in chiaro, ammettendo di avere una malattia. La donna ha detto: “Non esageriamo, ferita? Sembra una cosa epica invece mi sono operata perché avevo la malattia di De Quervain. Inoltre, Serena ha raccontato che l’unica soluzione al suo problema era quello di sottoporsi ad un intervento chirurgico. Per questo motivo, è arrivata la sua decisione di operarsi.

Oggi è un altro giorno: Serena Bortone in studio con una vistosa fasciatura alla mano

La conduttrice è affetta dalla malattia di De Quervain

La conduttrice di Oggi è un altro giorno ha rivelato di essere affetta dalla malattia di De Quervain ossia un’infiammazione di due tendini del polso che passano attraverso il canale di De Quervain che permettono l’apertura e parte dell’estensione del pollice. Qualche mese fa, Serena Bortone aveva rivelato di aver avuto qualche problema al pollice dopo aver usato il telefono per troppo tempo. Cristel Carrisi che era in studio l’ha invitata a raccontare quando si fosse operata. La risposta è stata: “Stamani. Vabbè ma non importa”.

Oggi è un altro giorno - La conduttrice è affetta dalla malattia di De Quervain

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *