Connect with us

Sanremo

Sanremo 2018: Nek, Max Pezzali, Francesco Renga e tutti gli altri ospiti

Continua ad allungarsi la lista degli ospiti del Festival di Sanremo 2018. Ecco tutte le ultime indiscrezioni.

Published

il

Continua ad allungarsi la lista degli ospiti del Festival di Sanremo 2018, al via martedì 6 febbraio in diretta su Rai1.

Ieri l’annuncio ufficiale della presenza del trio formato da Nek, Max Pezzali e Francesco Renga. A La Vita in diretta i tre artisti, in giro per l’Italia con il loro primo tour insieme, hanno esternato la felicità per essere stati invitati dal direttore artistico Claudio Baglioni:

Claudio ci ha invitato, siamo contentissimi, divideremo la paura sul palco (Renga). Ne ho sempre avuto timore, ma con l’amicizia e la condivisione è un’altra storia, è un’esperienza musicale e di vita (Pezzali).

Nek, Renga e Pezzali si aggiungono ai nomi già certi di Fiorello, Laura Pausini, Biagio Antonacci, Negramaro, Gianna Nannini e Gianni Morandi. Dovrebbero esserci anche Gino Paoli e Danilo Rea. Secondo indiscrezioni ci sarà anche Fiorella Mannoia, che l’anno scorso ha partecipato alla kermesse in gara tra i Big. Dall’estero in arrivo sicuramente Sting e James Taylor. Il nome ancora da confermare (ma sembrano esserci pochi dubbi) è quello di Giorgia.

Resta invece il mistero sui nomi degli ospiti più ‘televisivi’ (eccezion fatta per Fiorello, appunto, che ha già confermato la sua presenza nella prima serata). Si era parlato di Maurizio Crozza per la comicità, ma non è da escludere che Baglioni opti per una scelta più originale.

Infine è molto probabile che Pippo Baudo, Fabio Fazio e Carlo Conti, ossia i suoi tre predecessori all’Ariston, vadano in soccorso di Claudio Baglioni al Festival. Ecco cosa ha dichiarato il cantautore a tal proposito intervistato da Radio Subasio:

Per il momento li sto retribuendo per le lezioni che mi hanno dato nei promo, perché sono gli ultimi tre direttori artistici riconoscibili, ma sai, i professori è meglio tenerli. Chissà che non vogliano fare una capatina e vedere se l’allievo ha imparato la lezione.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *