Connect with us

Approfondimenti

Borderlands 3: Randy Pitchford risponde alle critiche e Steam corre ai ripari

mm

Published

il

Sono trascorsi solo una manciata di giorni dall’annuncio della data d’uscita ufficiale di Borderlands 3, il popolare e caotico sparatutto targato Gearbox, ma ai fan della saga non è proprio andata giù la decisione interna di rendere l’attesissimo titolo un’esclusiva Epic Games Store per quanto riguarda la fetta di mercato PC. L’indignazione del pubblico, e in particolare degli utenti Steam, è tale da aver generato un vero e proprio tsunami di Review Bombing dalle proporzioni assolutamente non trascurabili: le pagine di Borderlands 1 e 2 nello store firmato Valve, sostanzialmente, sono state tartassate ininterrottamente da molteplici recensioni prodotto negative, che nulla hanno a che fare con il gioco in sè bensì vogliono rappresentare una forma di protesta contro la decisione di rendere il terzo capitolo della saga un’esclusiva propria di uno store in particolare, invece che PC-wide. Le proporzioni di questo fenomeno sono state tali da indignare Randy Pitchford, sviluppatore dei suddetti titoli, che, attraverso twitter, risponde con toni molto forti e accessi:

Il fatto che Steam non impedisca il Review Bombing, scrive Pitchford, lo porterà a riconsiderare la posizione di Gearbox con la suddetta piattaforma. Insomma, la situazione sembra stia sfuggendo di mano, e lo store Valve, complice del non impedire sul nascere il flood di review negative che nulla centrano con il prodotto, tenta di correre ai ripari: Borderlands 2 è ora il primo gioco nello store di Steam a fare uso della segnalazione Off-Topic Review, indicando che il commento in questione non è classificabile come opinione sul prodotto, quindi non in grado di influenzare il punteggio del gioco. Ma per quale motivo, a questo punto, non rimuovere direttamente quelle “recensioni negative” invece che nasconderle alla meglio?

Una situazione indiscutibilmente complicata, ma anche estremamente delicata e da prendere con le pinze, perchè sono proprio polveroni come questi che influenzeranno enormemente le future decisioni dei publisher di proseguire o frenare sul nascere l’avvento dello Store-Exclusive su PC. Vi ricordiamo, infine, che Borderlands 3 sarà disponibile a partire dal 13 settembre del corrente anno, e sarà disponibile per PlayStation 4, Xbox One e, almeno per ora, solo su Epic Game Store per PC.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *