Connect with us
call of duty the haunting of verdansk call of duty the haunting of verdansk

Game News

Call of Duty si aggiorna con la modalità The Haunting of Verdansk

mm

Published

il

Call of Duty Modern Warfare e Warzone abbracciano oggi una nuova modalità a tema Halloween, che introduce alcune spaventose novità.

Halloween è oramai dietro l’angolo e la maggior parte dei giochi basati sul multiplayer si apprestano a ricevere delle modalità a tempo dedicate. Tra questi troviamo l’accoppiata Call of Duty Modern Warfare e Warzone che, come già noto, sono pronti a salutare The Haunting of Verdansk, che già da oggi andrà a spaventare tutti i sistemi che supportano i titoli firmati Activision.

La modalità andrà a caratterizzare la città di Verdansk, grazie all’introduzione di alcuni nuovi operatori, che pescano a piene mani dai volti più spaventosi delle pellicole hollywoodiane: il roster si arricchirà, quindi, di volti come Leather Face, Jigsaw ed il Dr. Karlov, i quali daranno anche la caccia ai giocatori nel prossimo evento a tempo.

The Haunting of Verdansk introdurrà una massiccia dose di atmosfere horror, oltre ad elementi di gameplay in linea con la festa, quali una modalità notturna, zombie ed un sistema di ricompense chiamato Dolcetto o Scherzetto. Questa novità andrà ad influire sul sistema di ricompensa delle casse distribuite lungo tutta Verdansk, le quali, una volta aperte, potranno causare spaventosi scherzi, oppure donarci ricompense e progetti eccezionali.

La modalità di Halloween manterrà vivo il mood da battle royale, anche se a complicare la situazione interverranno gli zombie degli operatori caduti in battaglia, che daranno la caccia ai superstiti per poter tornare nuovamente in gioco. A completare il pacchetto, i giocatori troveranno due ulteriori modalità (Onslaughter e Gunfright), alle quali si accompagneranno nuove armi e skin, ovviamente e rigorosamente a tema.

Vi ricordiamo che The Haunting of Verdansk sarà disponibile a partire da oggi, mentre per tutte le novità sul mondo dei videogames non possiamo fare altro che invitarvi a rimanere sintonizzati sulle pagine di Gogo Magazine.

Gamer cresciuto all'ombra del tubo catodico, sia in casa che in sala giochi, amante del Giappone in ogni sua forma, traduttore freelance e aspirante musicista non ancora pronto ad appendere lo strumento al chiodo. Dopo quasi un decennio trascorso a scrivere di videogiochi da semplice blogger, sono pronto ad intraprendere una nuova avventura editoriale.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *