PS4: ecco 5 INCREDIBILI videogiochi da recuperare al più presto
Connect with us

Approfondimenti

PS4: ecco 5 INCREDIBILI videogiochi da recuperare al più presto

mm

Published

on

Ci sono delle vere e proprie perle videoludiche che la maggior parte degli utenti Ps4 si sono persi: andiamo a scoprirne cinque.

La Playstation 4 si sta avvicinando lentamente alla fine del suo percorso. Rilasciata nel lontano 2013, la console di Sony compirà sette anni il prossimo febbraio, pochi mesi prima dell’annuncio della Playstation 5. I videogiochi che hanno reso famosa la console, come ad esempio God of War, Red Dead Redemption 2, Horzion Zero Dawn, Bloodborne o Spider-Man, sono stati ormai ampiamente spolpati dalla community, rimasta ora completamente a secco.

In questa guida vi mostreremo cinque giochi disponibili ORA per Playstation 4 che probabilmente non avete giocato, escludendo a priori i titoli più famosi e quelli regalati dal Playstation Plus. Senza perderci in ulteriori chiacchere, andiamo a scoprire uno per uno i titoli.

1) Hollow Knight

Hollow Knight è un gioco sviluppato da tre persone, quattro se si include il compositore della bellissima colonna sonora. Non fatevi ingannare dalle apparenze però, perché il videogioco sviluppato da Team Cherry, lanciato sul mercato per la prima volta nel lontano 2017, è stato definito da molti come il miglior Metroidvania mai creato.

Nel gioco controllerete il Cavaliere, una misteriosa figura in cerca di avventura. Nel vostro viaggio nel mondo di Nidosacro conoscerete una moltitudine di NPC, sconfiggerete un impressionante numero di nemici e Boss, scoprirete passaggi segreti e zone nascoste, imparerete incredibili abilità e potenzierete un vastissimo arsenale. Il videogioco presenta una longevità di circa 30 ore, che quasi raddoppiano se si contano i DLC gratuiti inseriti negli ultimi anni dagli sviluppatori.

Hollow Knight ha venduto, ad oggi, più di 2 milioni di copie, il suo successo ha reso possibile anche l’esistenza del sequel: Hollow Knight: Silksong. Per quanto riguarda la media voto invece, il giudizio di Metacritic è di 90/100.

La versione Ps4 del gioco, comprensiva di tutti i DLC, è reperibile sul PS store per appena 14,49€.

2) Divinity Original Sin II

Divinity Original Sin 2 è il sequel del primo Divinity, pubblicato nel lontano 2014. Il gioco, sviluppato da Larian Studios, è stato definito come il miglior GDR mai creato. Lo stile di combattimento e la narrativa di Divinity hanno portato spesso a paragoni con vecchie glorie come Baldur’s Gate, ritenuti simili anche per via della visuale isometrica.

Doo la creazione del personaggio, Divinity vi getterà immediatamente nell’azione chiedendovi da scappare dall’Isola di Forte Gioia, una prigione a cielo aperto per i possessori della Sorgente. La sorgente in Original Sin è una potente forma di magia, temuta e perciò silenziata dall’Impero. Durante il vostro cammino potrete formare un party con altri tre personaggi: ognuno di questi avrà una storia, un tipo di personalità e uno stile di combattimento completamente unici.

In quanto a libertà di azione, Divinity vi permette di essere buoni o cattivi, di tradire i vostri compagni o di aiutarli, di diventare un salvatore o un tiranno. Tutte le vostre scelte avranno ripercussioni a breve e a lungo termine, dunque potrete trovarvi in qualsiasi momento accerchiati da dei personaggi che poco prima consideravate amici. La longevità si attesta sulle 80 ore, con un enorme spazio per la rigiocabilità.

La media voto di Metacritic è di 92/100. Il videogioco è disponibile in edizione fisica per 32,79€ e in quella digitale per circa 35€. Dallo scorso febbraio, è stata anche introdotta la lingua italiana.

3) Dishonored 2

Sfortunatamente Dishonored 2, sequel diretto del primo Dishonored sviluppato da Arkane Studios, non ha venduto quanto sperato. Il videogioco ha piazzato 2.5 milioni di copie, circa mezzo milione in meno di quelle vendute dal primo capitolo solo su PC. Le vendite però non devono far preoccupare, visto che Bethesda ha recentemente dato il via libera per lo sviluppo del terzo assestamento.

In Dishonored 2 potrete scegliere se utilizzare l’ex protagonista Corvo o la figlia Emily. Entrambi i personaggi avranno una storia simile, ma potranno fare affidamento su un set di poteri estremamente diversi. Dishonored può essere giocato in completo stealth o come un videogioco d’azione, la scelta è completamente nelle mani del giocatore.

Con i vostri poteri potrete fermare il tempo, teletrasportarvi, evocare ratti o possedere i nemici. Il gioco ha finali multipli ed una rigiocabilità altissima, grazie anche alla struttura dei livelli, enormi e con possibilità di esplorazione fuori dal comune. Una prima run stealth dura in media 12/14 ore, mentre una run aggressiva e superficiale permette di concludere il gioco in circa la metà del tempo. Non è necessario aver giocato il primo capitolo per comprendere la storia.

Dishonored 2 ha una media voto su Metacritic di 88/100 ed è disponibile all’acquisto per il ridicolo prezzo di 13,99€.

4) Celeste

Celeste è, senza ombra di dubbio, uno dei platforming più riusciti della storia del videogioco. Sviluppato da Matt Makes Games, il videogioco racconta la storia di Medeline, una ragazzina che per superare le proprie paure decide di scalare l’immaginaria montagna di Celeste. La scalata vedrà la protagonista scontrarsi più volte con la propria parte oscura, nata dalla manifestazione dei suoi lati negativi.

Tra power up e rompicapo, Celeste vi metterà di fronte ad una quantità spropositata di puzzle, che richiederanno pazienza, abilità e costanza per essere superati. Il videogioco è stato candidato più volte come Game of the Year, e vanta uno dei pochi 10/10 elargiti da IGN.

La media voto di Celeste è di 91/100. Il gioco è disponibile in edizione digitale per 19.99€. La longevità, includendo livelli opzionali e collezionabili, è di circa 20 ore.

5) Child of Light

Child of Light è il bonus di casa Ubisoft, un gioco assolutamente incredibile. Il videogame presenta tre particolarità che lo rendono un must buy, nonostante la longevità un po’ striminzita (parliamo di circa 12 ore).

La prima particolarità è che tutto in Child of Light è in rima. Tutto. I dialoghi e le cutscenes saranno sempre e perennemente composte da frasi in rima, cantate o recitate. Questa scelta stilistica, folle a primo achitto, risulta invece incredibilmente azzeccata. Il doppiaggio italiano fa un lavoro eccelso per quanto concerne la recitazione, come potete sentire cliccando sul video qui sotto.

La seconda particolrità è lo stile di disegno. Child of Light è infatti interamente disegnato a mano: i paesaggi sono TUTTI dipinti con gli acquerelli, mentre i personaggi sono disegnati a matita. Il colpo d’occhio è stellare.

La terza particolarità è la colonna sonora, che presenta una delle OST più accattivanti dell’ultimo decennio: L’Aurora’s theme, una traccia così bella da essere capace di rievocare ricordi che nemmeno si hanno.

La storia di Child of Light segue l’avventura di Aurora, la figlia deceduta di un Re. Lo stile di combattimento è molto simile a quello dei vecchi Final Fantasy (il X in particolare), avrete quindi a disposizione tre compagni da scegliere per affrontare i nemici, in un sistema di combattimento in tempo reale. Il videogioco vanta sezioni platform e rompicapo, villaggi pieni di NPC e una trama di tutto rispetto.

Metacritic valuta il videogioco 84/100. Il prezzo sul Ps store invece è di appena 5,99€. Non perdetevi questa gemma.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *