Connect with us

Game News

Nintendo è pronta a collaborare con altre compagnie per espandere le proprie IP

mm

Published

il

Shigeru Miyamoto, il leggendario game designer in forza a Nintendo, spiega come la propria compagnia sia intenzionata a sviluppare nuove partnership per estendere il raggio d’azione delle proprie IP.

Durante le prime settimane del 2020, il presidente di Nintendo Shuntaro Fukukawa si era espresso in merito ai piani della propria compagnia, che mira ad espandere le proprie IP, così da poter raggiungere una platea ancora più ampia. Gli argomenti trattati sono andati a toccare le iniziative già in essere, come lo sbarco dei titoli del colosso nipponico sul mercato mobile, la realizzazione di specifici parchi a tema, l’imminente film realizzato in collaborazione con Illumination ed altri progetti utili al raggiungimento di tale obiettivo.

shigeru miyamoto

Sull’argomento è tornato anche Shigeru Miyamoto, il leggendarario game designer papà di Mario, Zelda e molti altri brand storici della casa di Kyoto, in occasione di un’intervista rilasciata al popolare magazine videoludico Famitsu, che ci è giunta tradotta dal giapponese grazie al portale Nintendo Everything.

“Siamo intenzionati ad esportare i protagonisti dei nostri videogiochi all’interno di numerosi ambiti, non soltanto videoludici, il tutto mentre ci sforzeremo di mantenerne intatto il loro valore. In altre parole ci apprestiamo ad instaurare una collaborazione con altre compagnie. Se riusciremo nell’interno, saremo in grado di sviluppare nuove opportunità per far sì che le persone possano entrare in contatto con i nostri personaggi, in una misura molto più ampia di quella attuale.”

A questo punto non resta che attendere per capire in quale modo Nintendo abbia in mente di ampliare il proprio raggio d’azione, anche se già in passato ha dimostrato ampiamente di essere in grado di penetrare mercati non proprio affini ai videogiochi, come testimoniano le numerose partnership anche nostrane con il colosso alimentare McDonald’s, con la quale ha collaborato nella realizzazione di sorprese allegate agli Happy Meal. Ovviamente, visto il successo fatto registrare in ambiente mobile, non sono da escludere nuovi incursioni dei franchise Nintendo all’interno del mondo smartphone e tablet, che restano uno dei punti di riferimento più importanti a livello di guadagno dell’intera compagnia.

Noi, ovviamente, non mancheremo di tenervi aggiornati sulle pagine di Gogo Magazine.

Gamer cresciuto all'ombra del tubo catodico, sia in casa che in sala giochi, amante del Giappone in ogni sua forma, traduttore freelance e aspirante musicista non ancora pronto ad appendere lo strumento al chiodo. Dopo quasi un decennio trascorso a scrivere di videogiochi da semplice blogger, sono pronto ad intraprendere una nuova avventura editoriale.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *