Connect with us
odio l'estate odio l'estate

Cinema

Odio l’estate: Aldo, Giovanni e Giacomo dominano il box-office italiano

mm

Published

il

Odio l’estate – Il trio comico più amato dagli italiani torna a riempire le sale, tra risate, ricordi e pure qualche lacrima.

È uscito nelle sale il 30 gennaio ed è stato subito record di incassi: raggiunti quasi i due milioni nel primo weekend, Odio l’estate, ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, ha conquistato il pubblico e riempito i cinema di tutto il Paese.

Quattro anni dopo Fuga da Reuma Park, forse tra i lavori più sfortunati del trio, i comici hanno ritrovato il regista Massimo Venier, che nel 1997 li aveva consacrati davanti al grande pubblico con Tre uomini e una gamba. Da lì era partita una collaborazione durata anni e costellata di pellicole di successo: Così è la vita, Chiedimi se sono felice, Tu la conosci Claudia?, tutti piccoli capolavori di leggerezza e profondità che hanno fatto ridere, piangere, pensare, ripensare e ridere ancora intere generazioni di ragazzi.

Il cast del film al completo (da sinistra in basso Carlotta Natoli, Giovanni Storti, Aldo Baglio, Maria Di Biase, Lucia Mascino, Giacomo Poretti. Dietro da sinistra Sabrina Martina, Melissa Marzo, Edoardo Vaino, Ilary Marzo, Davide Calgaro).

Odio l’estate – la trama.

In Odio l’estate, il regista insieme ad Aldo, Giovanni e Giacomo è stato capace di ritrovare questa magia. La storia è semplice: tre famiglie milanesi, diversissime tra loro per abitudini, estrazione sociale, rapporti umani e relazionali, si trovano a convivere in maniera forzata per tutta l’estate nella stessa villetta sulla spiaggia, prenotata contemporaneamente da tutti per un errore dell’agenzia. Tra un bagno al mare ed una discussione di principio, le famiglie si confrontano, si affezionano, litigano, crescono, fino a riuscire ad affrontare, insieme, anche momenti difficili.

Il film fa ridere ed emozionare, nel presente ma anche pensando al passato: sono ricorrenti le auto-citazioni, che richiamano soprattutto scene di Tre uomini e una gamba e fanno subito sentire lo spettatore “a casa”, al sicuro, tra i ricordi. Ecco allora che si gioca una partita in spiaggia sulle note di Che coss’è l’amor di Vinicio Capossela e ci si affaccia litigando su scogliere mozzafiato, per poi fare pace. Tutto con un ritmo incalzante, una narrazione scanzonata ma mai volgare, cullata dall’ottima colonna sonora di Brunori Sas e dalle battute dei protagonisti, bravi, a cui viene spontaneo guardare con affetto.

odio l'estate - brunori sas

Il cantautore Brunori Sas, autore della colonna sonora del film, tra Aldo, Giovanni e Giacomo.

Un possibile addio al cinema?

Aldo, Giovanni e Giacomo sono tornati a far ridere come ai vecchi tempi, parlando alle persone in modo leggero ma non scontato, simpatico e serio. Hanno ritrovato la loro dimensione, affollato le sale cinematografiche, sbancato al botteghino. Se dovesse essere, come dicono alcuni, il loro ultimo lavoro, Odio l’estate sarebbe sicuramente un bel congedo, una commedia corale e spontanea, quasi due ore di risate di cuore. Anche se, come dice Giovanni ad un certo punto del film, “Ridiamo, ridiamo… ridevano pure i Maya e si sono estinti!”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *