Connect with us
Achille Lauro Achille Lauro

Musica

Chi è Achille Lauro, l’artista di Me ne frego

mm

Published

il

Achille Lauro: le curiosità sul cantautore di Ragazzi madre e Me ne frego che ha sorpreso tutti a Sanremo.

Achille Lauro non è solo una nave, bensì uno dei cantanti più influenti degli ultimi anni. Cresciuto a suon di punk e hip hop, è prima diventato uno dei nomi di punta della trap romana, per poi farsi strada nel mondo della musica pop grazie al suo carisma, alla sua versatilità e alla voglia di stupire anche con il proprio look.

Conosciamo meglio il noto artista di Me ne frego, uno dei personaggi principali dell’attuale scena musica italiana e dei protagonisti più amati dell’ultimo Sanremo.

Chi è Achille Lauro

Lauro De Marinis è nato a Verona l’11 luglio 1990. Figlio di un magistrato, vive un’infanzia non particolarmente semplice e inizia presto a frequentare i quartieri popolari di Roma, la città in cui cresce. A 14 anni si avvicina grazie al fratello maggiore al mondo della musica, in particolare al punk e all’hip hop.

Achille Lauro

Dopo aver fatto parte di una crew per un certo periodo, nel 2012 debutta con Barabba, il suo primo mixtape. Grazie a questo lavoro comincia a far girare il proprio nome nella scena rap romana, e in poco tempo arriva a pubblicare anche il primo album, Achille Idol Immortale.

Di seguito il video di Real Royal Street Rap:

Diventato popolare anche a livello nazionale, nel 2017 raggiunge un pubblico ancora più ampio partecipando al docu-reality Pechino Express in compagnia del suo fido producer e amico Boss Doms. Nel 2018 lancia un nuovo album, Pour l’amour, un piccolo antipasto trap prima della sua clamorosa svolta…

Achille Lauro a Sanremo

Lauro ha partecipato per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano Rolls Royce. Non un inno trap, bensì un brano pop rock che anticipa la sua svolta musicale a suon di chitarre e attitudine hippie. La sua prima partecipazione viene però contrassegnata soprattutto dalle polemiche per il significato del brano, che secondo Striscia la notizia sarebbe dedicato alla droga.

L’artista romano torna sul palco dell’Ariston nel 2020 con Me ne frego. Se stavolta il brano è meno apprezzato (ma arriva comunque ottavo in classifica), Lauro riesce a diventare un protagonista assoluto del Festival grazie ai suoi look: nella prima serata si presenta sul palco nei panni di San Francesco, nella serata dei duetti da Ziggie Stardust, nella quarta serata in quelli della Marchesa Luisa Casati Stampa e infine nella serata conclusiva nelle vesti di Elisabetta I Tudor. Un successo che lo porta ad annunciare anche un importante tour nel 2020.

Curiosità

  • Il suo segno zodiacale è il Cancro.
  • Lauro è alto 1 metro e 82.
  • Quanti tatuaggi ha Achille Lauro? Molti, e in tutto il corpo. I più visibili sono quelli sul viso: sotto l’occhio sinistro ha la scritta ‘senza’.
  • Ha un account Instagram ufficiale da più di 1 milione di follower.
  • Il padre di Achille Lauro, Nicola De Marinis, è un magistrato della Corte di Cassazione.
  • Nel 2020 è stato nominato Chief Creative Officer della Elektra, l’etichetta che ha lanciato artisti del calibro dei Doors, dei Queen e di altre leggende della musica mondiale.
  • Achille Lauro è gay? O comunque è fidanzato? Non è dato sapersi. Sulla sua vita privata l’artista preferisce mantenere un velo di discrezione… almeno per il momento.

Fonte: pagina Facebook Achille Lauro

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *