Taylor Swift: 5 cose da sapere sulla cantante — Gogo Magazine
Connect with us

Musica

Taylor Swift: 5 cose da sapere sulla cantante

Published

on

Taylor Swift è la nuova principessa del pop degli Stati Uniti con alle spalle milioni di dischi venduti.

Ecco  le 5 cose da sapere assolutamente su Taylor Swift:

1) I suoi inizi hanno radici nella musica country

All’età di soli 6 anni Taylor si appassiona alla musica country . A 14 anni convince  i suoi a trasferirsi a Nashville, letteralmente in un altro stato,  per dedicarsi giorno e notte sulla sua carriera musicale.

2)Il suo numero portafortuna

Taylor Swift crede fortemente alle superstizioni. Il suo numero portafortuna è il 13, giorno del suo compleanno (il 13 dicembre).

3)  Odio per i  tatuaggi

La cantante adora cucinare biscotti e odia i tatuaggi. Ha promesso che mai e poi mai ne farà  uno. Non fuma e non va in giro per club. Si può affermare che  Taylor Swift sia una pop star modello per questa generazione.

4) Taylor Swift e Katy Perry 

Si dice che da tempo che tra Taylor e Katy Perry non ci sia grande amicizia e intesa. A proposito di ciò,le due cantanti non hanno mai smentito, lanciandosi frecciatine via social e non solo. Taylor Swift non è in buoni rapporti nemmeno con Justin Bieber, ex di Selena Gomez,considerandolo puntualmente un ragazzo poco affidabile. Negli ultimi anni ha anche avuto una lite a distanza con Kanye West. 

5)La beneficenza

Dal 2008 Taylor Swift è molto impegnata nel portare avanti progetti per sostenere l’educazione nel mondo e nella ricerca sul cancro. Taylor Swift ha donato alla Croce rossa e gestisce svariate associazioni a sostegno dei Paesi distrutti da disastri naturali che hanno colpito gli USA, così come ha supportato progetti di riqualificazione di centri per ragazzi. Nel 2012, in occasione dei CMT Awards, donò quattro milioni di dollari alla CNCF (The Children’s Neuroblastoma Cancer Foundation). La donazione più generosa, ben 4 milioni di dollari, risale al 2014. Ha finanziato il Country Music Hall of Fame and Museum di Nashville per costruire un nuovo centro educativo che porta il suo nome.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *