Connect with us
Tommaso Paradiso Tommaso Paradiso

Musica

Tommaso Paradiso, Ma lo vuoi capire: il significato del testo

mm

Published

il

Tommaso Paradiso, Ma lo vuoi capire: il significato del testo del nuovo singolo del cantautore romano.

Nuovo singolo per Tommaso Paradiso, il terzo da solista dopo la rottura con il Thegiornalisti. L’artista romano aveva debuttato con Non avere paura, si era confermato con I nostri anni e ora, in piena emergenza Coronavirus, ha deciso di pubblicare un nuovo brano: Ma lo vuoi capire?

Scritta insieme a Dario Faini (Dardust), che ne ha curato anche la produzione, è una canzone d’amore nel classico stile paradisiano, agrodolce, con tanta nostalgia e una grande attenzione per quelle piccole cose che in una storia ci fanno stare bene.

Tommaso Paradiso, Ma lo vuoi capire?: il significato del testo

Come già anticipato, Ma lo vuoi capire? è di base una canzone d’amore nello stile che ha reso famoso Paradiso in tutta Italia come uno degli artisti simbolo del nuovo pop. Il significato è semplice e piuttosto palese: il protagonista cerca di far capire alla propria amata quanto sia importante nella sua vita, quanto la sua assenza determini un peggioramento di qualunque attività della nostra quotidianità.

C’è rabbia, a tratti, in un testo che nel ritornello insiste sulla domanda che dà il titolo al brano: “Oh, ma lo vuoi capire, sì o no, che senza di te trascino male anche la spesa, che la marcia non entra, la chiave non gira, che questa sera è solo un’altra sera che piove“.

Tommaso Paradiso

Il video e il testo di Ma lo vuoi capire?

Il testo del nuovo brano di Tommaso Paradiso è in bilico tra rabbia e nostalgia, tra voglia e frustrazione. Il cantautore infatti descrive l’assenza della persona amata attraverso il senso di vuoto che è capace di lasciare in noi. Un vuoto che non ci permette di godere nemmeno delle piccole cose belle della vita.

In attesa di poter vedere il nuovo video ufficiale di questa canzone, ci godiamo il lyric video, per poter leggere il testo in maniera integrale:

Fonte foto in evidenza: pagina facebook di Tommaso Paradiso

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *