Connect with us
Dark: la nuova serie Netflix dove passato, presente e futuro si incontrano Dark: la nuova serie Netflix dove passato, presente e futuro si incontrano

Serie TV

Dark: 5 motivi per guardare la nuova serie Netflix

Published

il

Arriva su Netflix la prima produzione tedesca, dal titolo Dark. In 10 episodi, la serie racconta le vicende di una piccola e tranquilla cittadina, dove la sparizione di due bambini riporta a galla misteri e segreti sepolti.

Dark è una nuova serie Netflix, arrivata sulla piattaforma direttamente dalla Germania. Ideata da Baran bo Odar, è stata aggiunta tra le novità di dicembre, e a poche ore dal suo debutto non possiamo che sottolinearne il grande valore. La trama è ricca e ben articolata, i misteri sono fitti e riescono a tenere lo spettatore incollato davanti alla televisione. La serie è capace di creare un grande hype e voglia di teorizzare ogni gesto di ogni personaggio, per svelare una trama fortemente appassionante. Ma vediamo nel dettaglio i 5 motivi per cui vale la pena guardare Dark!

1. Il tempo

Il tempo gioca un ruolo fondamentale all’interno della trama di Dark. Ciò emerge sin dai primissimi istanti del primo episodio, dove la voce narrante sottolinea come passato, presente e futuro siano fortemente in connessione tra loro. All’interno delle vicende narrate, il tempo diventa un altro personaggio da osservare, per comprendere a pieno il grande mistero che circonda la cittadina da 66 anni, frammentandone gli avvenimenti.

Dark: la nuova serie Netflix dove passato, presente e futuro si incontrano

Dark: la nuova serie Netflix dove passato, presente e futuro si incontrano

2. Dark

Le atmosfere cupe annunciate del titolo sono perfettamente rispecchiate all’interno della trama. Dark presenta delle ambientazioni fortemente caratterizzata da colori tetri, alla quale si aggiunge una colonna sonora che coinvolge lo spettatore all’interno delle dinamiche oscure della serie. In Dark, il pubblico rimane letteralmente con il fiato sospeso, prima per gli eventi narrati, poi per come lo sono. Ad armonizzare il tutto troviamo un susseguirsi di scelte registiche che tengono costantemente alta la tensione.

3. Segreti

Già dal primo episodio di Dark, appare evidente come siano i segreti dei vari personaggi a reggere l’intera trama. Il cast è abbondante, e ogni attore svolge un ruolo ben preciso all’interno della narrazione, mostrando diverse sfaccettature in base al contesto all’interno del quale si muove.

4. Stranger Things

In molti hanno definito Dark come la risposta europea alla serie statunitense Stranger Things. Gli elementi in comune sono molti come la scomparsa dei bambini, il riferimento agli anni ’80 e il luogo inaccessibile pieno di segreti. La serie tedesca è questo, ma trascinato in un contesto diverso, quello europeo, dove gli anni ’80 simboleggiano un decennio di impatti con le nuove tecnologie, soprattutto a causa dell’esplosione di Chernobyl. Ciò fa si che in Dark manca tutta la componente esilarante e comica e caratterizza gli anni ’80 di Stranger Things, e lo spettatore è catapultato in una coinvolgente cupezza.

5. Le tematiche

Oltre alla domanda principale “Che fine hanno fatto i bambini scomparsi?”, in Dark si alternano varie tematiche più o meno importanti. All’interno della trama si parla di scontri generazionali, passioni, tradimenti, problemi adolescenziali e tematiche ambientali. Gli intrecci delle vicende e gli intrecci delle varie tematiche portano lo spettatore ad osservare i fatti narrati con un più ampio spettro di interrogativi.

Toscana trapiantata a Roma, dopo un percorso in organizzazione e comunicazione di eventi culturali, mi sono laureata in Media Studies presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Classe 1993, ho una grande passione verso il mondo dell'entertainment! Da "Kebab for Breakfast" a "Westworld", da "Cloud Atlas" a "Bastardi Senza Gloria", da "Le situazioni di Lui e Lei" a "One Piece", la produzione culturale mi ha accompagnata per tutta la vita, ed ora ho quindi deciso di scriverne e parlarne su Gogo Magazine!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *