Connect with us

Approfondimenti

Doctor Who: rimosso uno degli elementi più classici durante lo Special di Capodanno!

Published

il

Con Doctor Who ci troviamo davanti ad una serie storica, una di quelle storie che, andando avanti da moltissimo tempo, è riuscita ad incastonarsi perfettamente nell’immaginario comune dei fan e non. Il Doctor Who ha sempre, bene o male, seguito un filone narrativo preciso, costruendo una serie di dettagli che da ripetizione si sono tramutati in tradizione, assumendo un’importanza del tutto diversa.

Doctor Who

Seppur aperto a nuove strade, il Doctor Who si è sempre distinta per determinati elementi “fondamentali” a livello di narrazione che, fusi alla sua ampiezza, sono diventati vera e propria cultura, lore, dell’universo scritto e rappresentato.

Con l’uscita dello Speciale di Capodanno del Doctor Who, moltissimi sono rimasti colpiti da una delle svolte narrative dell’episodio, che ha portato alla scomparsa di uno degli elementi storici della serie: l’U.N.I.T.

Doctor Who

Con l’undicesima stagione di Doctor Who sono saltate fuori parecchie discussioni da parte dei fan, per via di determinate scelte narrative prese dallo showrunner. Chris Chibnall,  ha sì costruito una storia con una sua forza, con le caratteristiche tipiche di uno show che vuole restare in piedi da solo, con le sue forze, dall’altro è rimasto sottilmente legato a quello che è stato il Doctor Who e a quello che ha rappresentato, con i precedenti attori, nel corso della sua lunga produzione.

Tornando a parlare di quanto avvenuto con lo Speciale di Capodanno, “Resolution”, un piccolo dettaglio di questo episodio ha ricollegato l’attuale stagione, alla perfezione, con quella che è stata la serie classica del Doctor Who.

Doctor Who

Con la minaccia dei Dalek sempre più prossima alla terra, il Dottore ha deciso, data la portata di quello che sarebbe stato il problema, di chiedere aiuto alla U.N.I.T. (Unified Intelligence Task force), un’organizzazione con cui hanno avuto a che fare numerosi protagonisti di Doctor Who nel corso del tempo, a partire da Patrick Troughton.

Purtroppo però la risposa a questa richiesta, in Doctor Who 11, è stata negativa, la U.N.I.T. sembrerebbe aver chiuso i battenti da parecchio tempo. Le motivazioni che hanno condotto questa task force a chiudere sarebbero fondamentalmente due: la prima sembrerebbe essere legata ad una “revisione della spesa” (realmente avvenuta in Inghilterra tra il 2010 e il 2015 con una riduzione di 8 miliardi di sterline per determinate funzioni del governo, sembrerebbe, nel mondo di Doctor Who, aver cancellato quella che era la U.N.I.T), la seconda, invece, vede l’abbandono del tutto, insieme all’Inghilterra, della nazione in cui si dice sia nata la task force, ovvero gli Stati Uniti.

Doctor Who

 

Questo tipo di sviluppo narrativo, in Doctor Who 11, porrebbe la terra ad una seria apertura verso quelli che sono i pericoli provenienti dallo spazio. Nel corso delle varie stagioni della serie abbiamo visto U.N.I.T. evolversi con le dovute risposte a quello che era il nemico, con armi specializzate e pronte all’uso.

Dunque il Dottore si ritroverà ad essere il difensore esclusivo del pianeta. Una scelta narrativa così, lo condurrà, nella dodicesima stagione del Doctor Who, verso sfide più toste e, parola di Chibnall, faccia a faccia con moltissimi degli avversari classici.

Fonte: Screen Rant.

Ho sempre trovato nella scrittura un qualcosa di mio: il poter esprimere quanto ho dentro, parlando di argomentazioni che amo, penso sia un'obiettivo di vita importantissimo. Studente in Lingue, culture, letterature e traduzione, dopo la pubblicazione di due romanzi ho intrapreso la strada del giornalismo senza guardarmi dietro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *