Game of Thrones 8: Emilia Clarke ha preparato il suo discorso finale gua...
Connect with us

Approfondimenti

Game of Thrones 8: Emilia Clarke ha preparato il suo discorso finale guardando video di Hitler e altri dittatori

Published

on

Game of Thrones è giunta al termine e tutte le aspettative e le teorie sono morte nel momento stesso in cui quei titoli di coda si sono materializzati sullo schermo nel dirci il loro addio, eppure questa ottava stagione è stata senza dubbio una delle più criticate in assoluto nella storia della serie, trascinandosi lamentele dai fan di tutto il mondo nei confronti delle trasformazioni avvenute e nella scrittura i determinate scene…

Game of Thrones

Una delle evoluzioni che più ha fatto discutere di questo Game of Thrones 8 è stata quella di Daenerys Targaryen. Nel suddetto ultimo arco narrativo la vediamo “rompersi”, la vediamo perdere il controllo fino a precipitare in un limbo oscuro di follia e violenza che ha fatto storcere il naso a molti.

Tutto ciò raggiunge il suo culmine in un megalomane discorso alle sue truppe, nell’ultimissimo episodio, in cui Emilia Clarke stessa ha dovuto metterci tutta se stessa in modo tale da riuscire a suscitare quella sensazione di orrore che tutti noi abbiamo provato, anche attraverso l’utilizzo di due lingue inventate.

Nel corso di una recente intervista a Variety l’attrice ha rivelato quali sono state le “ispirazioni” a costruire quella scena e l’emotività che voleva trasmettere attraverso il discorso stesso:

“Nel fare questi discorsi in lingue false ho guardato molti video di – ora sembra divertente – dittatori e potenti leader che parlano una lingua diversa, per vedere se potevo capire quello che stavano dicendo senza conoscere loro lingua”

“E puoi! È assolutamente possibile capire che cosa dice Hitler[…] Così ho pensato: “Se posso credere io stessa ad ogni parola che sto dicendo, il pubblico non avrà bisogno di guardare troppo i sottotitoli”.

Game of Thrones

Successivamente l’attrice di Game of Thrones ha detto che il recitare il tutto davanti un green screen lo ha reso ancor più complesso.

Successivamente ha rivelato che questa scena in particolare l’ha fatta sentire moltissimo sotto pressione, data la sua importanza a livello comunicativo:

“Ho dovuto imparare moltissime lingue inventate tra cui il  Dothraki e il  Valyriano e, seppur ho fatto molti discorsi attraverso di esse, questo mi ha messo tanta pressione”.

“[…] questo discorso ha significato molto per me. Ero così preoccupata che stavo per vomitare. Sono rimasta sveglia fino a tardi ogni sera per circa due mesi.”

Ha poi detto parlando della pressione che il finale di Game of Thrones le ha messo addosso.

Fonte: People.

Ho sempre trovato nella scrittura un qualcosa di mio: il poter esprimere quanto ho dentro, parlando di argomentazioni che amo, penso sia un'obiettivo di vita importantissimo. Studente in Lingue, culture, letterature e traduzione, dopo la pubblicazione di due romanzi ho intrapreso la strada del giornalismo senza guardarmi dietro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *