Connect with us
Jodie Comer è Villanelle in Killing Eve 3x06, BBC America, Gogo Magazine Jodie Comer è Villanelle in Killing Eve 3x06, BBC America, Gogo Magazine

Recensione

Killing Eve 3×06: Nuove regole del gioco | RECENSIONE

mm

Published

il

Killing Eve cambia le regole del suo gioco narrativo portando i suoi memorabili personaggi su un altro livello.

Il quinto episodio della terza stagione di Killing Eve ha saputo scavare in profondità nel passato di Villanelle. Lasciato finalmente alle spalle tutto questo, la spietata e folle serial killer, però, è pronta a una nuova fase della sua vita. Come cambierà la sua quotidianità? Il suo nuovo ruolo nei Dodici stravolgerà il suo destino? Ma soprattutto: in che direzione andrà il suo rapporto con Eve? La sesta puntata del fortunato show di BBC America alimenta la curiosità legata a tutti questi interrogativi.

Jodie Comer è Villanelle in Killing Eve 3x06, Gogo Magazine

Foto: Des Willie/BBCAmerica/Sid Gentle

Dopo il suo assurdo tuffo nel passato in Russia, Villanelle (Jodie Comer) è pronta a nuove avventure e sfide per conquistare un ruolo di prestigio all’interno dell’organizzazione dei Dodici. Proprio per questo motivo si incontra con Helene (Camille Cottin), criptica dirigente del gruppo che però sembra avere piani diversi per la “nuova” Villanelle. Una nuova missione porterà la ragazza in una situazione di profonda crisi di obiettivi e convinzioni per cui chiederà aiuto a Konstantin.

Eve (Sandra Oh), invece, a Londra è alle prese con le conseguenze dell’aggressione di Dasha a Niko. L’ex agente Polastri sa bene che non si tratta, infatti, di una mossa di Villanelle. Sarebbe troppo avventata, poco nel suo stile conosciuto fino ad ora in Killing Eve. L’incontro con Dasha e la sua determinazione sono ottime chiavi di lettura del percorso di questo iconico personaggio.

Il gioco è cambiato

Nel corso delle prime due stagioni di Killing Eve, gli appassionati hanno letteralmente conosciuto Villanelle in ogni veste. A volte anche in quelle più assurde. In questa sesta puntata, però, il personaggio brillantemente interpretato da Jodie Comer mostra un suo lato inedito, riuscendo ancora una volta a stupire tutti. La sua Villanelle in piena crisi è fragilissima ma, allo stesso tempo, incredibilmente letale in un modo senza precedenti. Ora il principale intento della show-runner di questa stagione, l’astutissima Suzanne Heathcote, è più chiaro e trasparente. Questo terzo ciclo di episodi vuole portare ogni personaggio al suo estremo punto di rottura, mettendola in una situazione totalmente priva di appigli, completamente disperata.

Jodie Comer è Oksana/Villanelle in Killing Eve 3x06, Gogo Magazine

Foto: Daniel Kosuth/BBCAmerica/SidGentle

Da una parte, quindi, vi è Villanelle che, dopo anni di onorata e peculiare carriera realizza che, forse, la sua strada per il futuro dovrà essere diversa. Alle sue spalle, tuttavia, vi è ancora Konstantin, suo mentore e, nonostante le mille ambiguità, unica vera figura paterna per la ragazza. In questa ottica è davvero interessante quindi osservare come sia stato forgiato il legame di Villanelle con la figlia di Konstantin. Quanto può essere forte l’influenza della spietata e folle assassina sulla ragazzina? Il prossimo episodio senza dubbio si avventurerà tra le possibili risposte a questa domanda.

A Londra, tuttavia, vi è ancora Eve con i suoi mille dubbi e perdite. La perdita del marito fortunatamente non si è concretizzata ma l’allontanamento da lui è ormai definitivo. Chi è rimasto al suo fianco? Dall’inizio del suo percorso pericolosissimo lo scenario è radicalmente cambiato. In tutto questo, per assurdo, la sua unica certezza sembra essere il suo strano legame con Villanelle di cui non dubita nemmeno in un momento come questo. Le loro strade sono decisamente destinate a incrociarsi, magari per dare una svolta ai misteri legati ai Dodici.

Sandra Oh è Eve Polastri in Killing Eve 3x06, Gogo Magazine

Foto: BBC America

I passi avanti di Killing Eve

Le scelte nei toni e nei cambiamenti di alcuni personaggi forse faranno storcere il naso ad alcuni. Tuttavia, è indubbio che questo show continui a essere un esempio di serialità solida ma non per questo poco audace, anzi! Questa puntata, pur indossando il vestito di un semplice capitolo di transizione, riesce ad essere comunque cruciale per lo sviluppo della storia. Questo risultato è possibile grazie a un cast ottimo, senza pari al momento sullo scenario televisivo, che, portato a situazioni narrative estreme trova la chiave giusta per incarnare il proprio personaggio sotto più luci.

Killing Eve 3x06
7.5 Reviewer
0 Users (0 voti)
Voto
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *