Connect with us
netflix usa vpn netflix usa vpn

Netflix

Netflix USA: alcuni consigli per vederlo senza problemi

mm

Published

on

Netflix è la piattaforma di streaming che negli ultimi anni ha spopolato tra i giovani e non solo.

La comodità di avere sempre a portata di mano tutte le nostre serie tv sembra infatti impareggiabile e così, soprattutto durante il periodo di lockdown, sono stati tantissimi a scegliere di abbonarsi alla piattaforma o di rinnovare la propria iscrizione. Malgrado però Netflix sia diffuso a livello mondiale, ci sono molte differenze tra un catalogo e l’altro, tanto che è possibile notare come quello italiano sia tra i più poveri e quello americano tra i più ricchi al mondo. Vediamo quindi quali sono le differenze e come organizzarsi per riuscire ad accedere a tutti i cataloghi.

Italia e USA: perché due cataloghi diversi?

Nel momento in cui andiamo ad analizzare come e perché i due cataloghi siano così diversi, è importante ricordare il fatto che questa differenza non esiste solo tra quello italiano e quello americano, ma è diffusa in molti paesi del mondo in cui Netflix è utilizzato. La ragione principale di questa differenziazione è data dalla diversa richiesta da parte del pubblico di vari film e serie tv che, ovviamente, sono diverse di paese in paese e dipendono dai gusti e dalla disposizione dei vari users nel mondo. Oltre a ciò, troviamo anche le limitazioni imposte dai governi, che possono scegliere arbitrariamente di negare l’accesso degli utenti delle piattaforme a determinati contenuti. Infine, troviamo anche il fatto che Netflix potrebbe non avere acquisito i diritti di determinate serie o film per tutti i paesi in cui è attivo il servizio, dato che tale acquisto dipende principalmente dai produttori che effettuano bilanci prima della diffusione di un determinato prodotto cinematografico o televisivo.

Novità Netflix - Mortale

Come riuscire a connettersi a Netflix USA

Se però siete anche voi tra coloro che desiderano usufruire del catalogo USA di Netflix senza alcuna limitazione, sappiate che i modi per farlo esistono. Il primo, è quello di installare sul proprio dispositivo una connessione VPN, una rete privata di navigazione sicura che in Italia si può trovare su siti come www.cyberghostvpn.com/it_IT/ e che nasconde la connessione facendo risultare l’utente connesso dall’estero. Dopo averla installata, basterà selezionare un server americano che collocherà virtualmente il cliente, tramite un indirizzo IP, direttamente in America. In questo modo i firewall di Netflix non riusciranno a vedere la reale posizione dell’utente e si riuscirà quindi ad accedere senza problemi. Inoltre, grazie alla VPN e ai suoi protocolli di sicurezza dei dati, le informazioni che vengono trasmesse saranno costantemente protette.

Un metodo alternativo all’uso della VPN è quello del proxy, in quanto permette di decidere da dove accedere a un determinato sito. Per sbloccare Netflix USA basterò quindi semplicemente collegarsi ad un proxy dagli USA ed avere così un indirizzo IP adeguato. Attenzione però: l’uso di un proxy può essere più pericoloso rispetto a quello di una VPN in quanto non hanno un medesimo registro di persuasione sui dati, e il sito può dunque rintracciare e negare l’accesso al servizio in maniera temporanea o permanente.

Problematiche possibili nell’utilizzo di metodi alternativi

Metodi alternativi per accedere alla piattaforma dall’Italia sono altamente sconsigliati, dato che Netflix si è accorta di queste scorciatoie ed ha sviluppato delle blacklist che negano l’accesso allo streaming. Le cause di inserimento all’interno della blacklist possono essere la localizzazione del browser attiva, che indicherà alla piattaforma la vostra posizione, o il possesso di un IP statico identificato e registrato nella lista. Infine, anche una connessione non abbastanza veloce potrebbe dare problemi.

Accedere al catalogo di Netflix oltreoceano può essere desiderio di molti e, conoscendo i metodi giusti, non è neanche difficile da realizzare.

Direttore editoriale di Gogo Magazine e co-fondatore del progetto. Co-conduttore del GogoPod e appassionato di storytelling fin da quando non sapevo cosa significasse.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *