Connect with us
Novità Netflix - Death to 2020 Novità Netflix - Death to 2020

Netflix

Novità Netflix – Death to 2020: mockumentary dagli autori di Black Mirror

Published

il

Prima che questo anno termini, ecco che i creatori di Black Mirror sfornano una novità Netflix dedicata a tutto ciò che abbiamo vissuto, con l’aiuto di attori d’eccezione. Il titolo è Death to 2020 e si propone in forma di mockumentary. Ecco tutti i dettagli su questo prodotto in uscita oggi.

In questi ultimi giorni, il catalogo delle uscite di Netflix di dicembre ci ha tenuto compagnia con nuovi titoli. Tra i principali vi sono il disaster movie The Midnight Sky e la serie romantica Bridgerton. Oggi, 27 dicembre, il colosso dello streaming mette a disposizione un prodotto del tutto diverso, il cui titolo è Death to 2020. Dai creatori di Black Mirror un racconto sull’anno che sta volgendo al termine.

Novità Netflix – Death to 2020

Anche questo anno sta per terminare e – in questo più che in quelli precedenti – tutti noi esclamiamo finalmente. Quello che ci lasceremo alle spalle sarà un anno del tutto nuovo, diverso e sconvolgente per tutti, senza differenze. Un anno di novità che ci ha permesso di cambiare, di vedere il mondo sotto un’altra prospettiva, di ridimensionare le priorità e di liberarci di ciò che non è indispensabile nella nostra quotidianità.

Un anno che, per molti appassionati della piattaforma, sembra quasi creato dagli autori di Black Mirror. Una serie Tv antologica e – soprattutto – distopica, come questi mesi che ci hanno posto davanti alla paura e al timore dell’ignoto. E in questo panorama mondiale, non può mancare il contributo, in forma di novità Netflix, degli autori di questo show Tv.

In questo modo, Charlie Brooker e Annabel Jones – noti per il loro lavoro nelle varie stagioni di Black Mirror – hanno deciso di dirigere, produrre e sceneggiare Death to 2020. Questa novità Netflix è un mockumentary, che tenta di raccontare l’anno che sta terminando. Una pellicola che dura 1h e 10 min e riceve il supporto di alcuni esponenti del cinema.

Cos’è un mockumentary

Prima di spiegare meglio cosa vedremo in Death to 2020, è utile capire cos’è un mockumentary. Questo genere è noto anche con il termine di docucomedy. Una novità Netflix che si presenta come film o programma televisivo, descrivendo eventi di fantasia che vengono presentati come un documentario.

Questo tipo di produzioni è spesso utilizzato per analizzare o commentare eventi e questioni di attualità, utilizzando un’ambientazione fittizia. Lo scopo è anche parodiare la forma documentaria stessa. Per questo motivo, i mockumentary sono di solito show comici.

Le produzioni di questo genere sono spesso presentate come documentari storici. Si trovano personaggi reali che discutono di eventi passati o che si stanno attraversando. Alcuni esempi sono emersi durante gli anni ’50, quando sono diventate disponibili le riprese di filmati d’archivio.

Novità Netflix - Death to 2020

Credits Bustle

Novità Netflix – Death to 2020: il trailer

Ecco il trailer ufficiale della novità Netflix dal titolo Death to 2020.

Cosa racconta

Il colosso dello streaming commenta il lavoro fatto con questa novità Netflix come: “Un anno impossibile da raccontare, perché non è ancora finito”.

D’altronde questo 2020 ci ha insegnato a non dare mai nulla per scontato e a tenere sempre presente l’imprevedibilità di cui è fatta la vita. Arrivati alla fine di questo anno, però, i creatori di Black Mirror tentano di analizzare tutto ciò che abbiamo vissuto in Death to 2020.

Il mese scorso, l’attore Hugh Grant ha rivelato l’esistenza di questo progetto in un’intervista. Secondo le sue parole, il pubblico deve aspettarsi un mockumentary sull’anno 2020, dominato dalla pandemia COVID-19. Un racconto, però, descritto da alcuni  membri del team come una versione di vita reale di un episodio di Black Mirror.

Lo stesso Charlie Brooker ha affermato che interpreta il ruolo di uno storico che viene intervistato circa questo anno. Il tutto procede in una sorta di documentario ironico, in cui confluiscono i dialoghi di giornalisti, psicologi, scienziati, gente comune e anche personaggi di spicco a livello internazionale.

Il cast

Come si può ben capire, il cast di questa novità Netflix è chiamato a un’interpretazione insolita. Tra gli attori che compongono il cast vi sono: Samuel L. Jackson nel ruolo di un giornalista, Hugh Grant in quello di uno storico, Lisa Kudrow che interpreta una portavoce conservatrice.

Con loro, in Death to 2020, anche: Leslie Jones (psicologa comportamentale), Joe Keery (millennial della gig economy), Kumail Nanjiani (CEO di un’azienda tecnologica), Tracey Ullman (Regina Elisabetta II). Completano il cast: Cristin Milioti (mamma calcistica), Diane Morgan (una cittadina media), Samson Kayo (scienziato), Laurence Fishburne (narratore).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *