Connect with us
Peaky Blinders 6 - Helen McCrory Peaky Blinders 6 - Helen McCrory

Netflix

Peaky Blinders 6: dal set arriva il tributo a Helen McCrory

Published

il

Dal set della nuova stagione di Peaky Blinders 6 è già arrivato un tributo speciale per l’attrice Helen McCrory. Scomparsa alcuni giorni fa improvvisamente, l’interprete è volto dell’amata Zia Polly.

Alcuni giorni fa, la notizia della morte di Helen McCrory ha sconvolto il mondo del cinema e della televisione. A soli 52 anni, l’interprete di Peaky Blinders e Harry Potter è scomparsa, dopo una lunga lotta contro la malattia. Attraverso il web sono arrivati vari messaggi da parte di suoi colleghi. In particolare, nelle ultime ore è stata la produzione della nota serie tv britannica, disponibile anche su Netflix, ad offrire il primo tributo alla compianta artista.

Il tributo a Helen McCrory in Peaky Blinders 6

Le riprese per i nuovi episodi di Peaky Blinders 6 proseguono dallo scorso febbraio. In questi ultimi mesi, il cast della serie tv è stato impegnato sul set, tra questi spicca il protagonista Cillian Murphy. Tuttavia, di Helen McCrory non c’è stata traccia documentata, ovvero nessuna foto, e non sappiamo con certezza se non abbia partecipato in alcun modo alle riprese.

Ad ogni modo, a poche ore dalla notizia della scomparsa dell’attrice, la produzione ha voluto realizzare il primo tributo in suo onore. Il regista Anthony Byrne ha scattato la foto ad un ciak speciale e personalizzato. Sull’oggetto di scena c’è un ritratto disegnato di Helen McCrory nei panni dell’amata Zia Polly. Un gesto speciale, fatto per onorare la memoria di una delle artiste principali di questo show. Una delle colonne portanti della trama e della vita della famiglia che è al centro della storia da, ormai, sei stagioni. Perché gli Shelby non sarebbero gli stessi senza la guida e gli insegnamenti della coraggiosa e spietata – in senso buono – Polly Gray.

Peaky Blinders 6 - Helen McCrory

Le parole di Cillian Murphy per la sua collega

Questa commovente foto è stata scattata sul set di Peaky Blinders 6 e accompagnata da un messaggio: “Per sempre parte della famiglia dei Peaky Blinders”.

Ad ogni modo, l’attrice ha dato prova del suo talento non soltanto in questa serie tv, ma anche sul grande set di Harry Potter. Nella saga di successo con Daniel Ratcliff, l’interprete ha rivestito i panni di Bellatrix Lestrange. Recentemente, però, la sua figura è associata al personaggio di Zia Polly, che ha interpretato con carisma e passione. A ricordare ciò è stato il protagonista di Peaky Blinders 6. In una recente intervista, Cillian Murphy ha dichiarato:

“Ho il cuore spezzato per aver perso una così cara amica. Helen era un essere umano bello, premuroso, divertente e compassionevole. Era anche un’attrice dotata, impavida e magnifica. Ha elevato e reso umana ogni scena, ogni personaggio che interpretava. È stato un privilegio aver lavorato con questa donna brillante, aver condiviso così tante risate nel corso degli anni. Mi mancherà moltissimo, la mia amica. Il mio amore e i miei pensieri sono per Damian e la sua famiglia”.

Il messaggio di Finn Cole

Nonostante – immaginiamo – Helen McCrory non potrà comparire nella sesta e ultima stagione dello show tv di Netflix, la sua influenza sarà costante. D’altronde, il suo personaggio è fortemente legato al protagonista, ovvero Thomas Shelby, e ad altre figure principali, come Arthur Shelby e Michael Gray, di cui è madre e accanita sostenitrice.

Peaky Blinders 6 - Helen McCrory

 

Quest’ultimo torna come protagonista in Peaky Blinders 6, interpretato ancora una volta dal giovane attore Finn Cole. L’artista britannico ha voluto lasciare un messaggio speciale per McCrory, attraverso i social:

“Normalmente non lo faccio, ma volevo solo dire qualcosa di veloce su Helen McCrory. Ha interpretato mia madre in Peaky Blinders negli ultimi anni. Polly Gray, per coloro che l’hanno visto. Lei era la luce di tutto ciò. Una persona a cui sono molto grato per il successo della mia carriera, le lezioni che mi ha dato durante e fuori dalle scene, mi ha fatto fare performance che non sapevo nemmeno di essere in grado di fare e questo perché lei è così talentuosa.
Era molto intelligente, magra e fottutamente cool. Troppo giovane per interpretare mia madre. E mi mancherà moltissimo. Quindi il mio amore va alla sua famiglia, agli amici e ai fans che la supportano. Quindi sì, mi sento davvero fortunato ad aver lavorato e passato tutto quel tempo con lei nel corso degli anni, imparando, ridendo. Quindi grazie Helen, grazie di tutto”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *