Star Trek Picard: cosa bisogna sapere sulla serie — Gogo Magazine
Connect with us
Star_Trek_Picard_-_Cover Star_Trek_Picard_-_Cover

Approfondimenti

Star Trek Picard: cosa bisogna sapere sulla serie

mm

Published

on

Il capitano più amato tornerà in Star Trek: Picard, il nuovo progetto dell’universo espanso ideato da Gene Roddenberry nel 1966.

Il mondo di Star Trek è più dinamico che mai. La prossima creatura a fare il suo debutto sul piccolo schermo sarà Star Trek: Picard. Si tratta del primo spin-off nel cui titolo compare il nome di un personaggio… e non un personaggio qualsiasi! Al centro della scena, infatti, ci sarà il leggendario Jean-Luc Picard interpretato da Patrick Stewart apparso per la prima volta in Star Trek: The Next Generation nel 1987. Le aspettative dei fan sono ovviamente altissime. Lo scorso 16 giugno, in occasione del Captain Picard Day, l’account twitter ufficiale ha rilasciato un video con l’attore Jonathan Frakes. Nonostante la breve durata, questo post è bastato a riaccendere gli animi degli appassionati per Star Trek: Picard.

Star Trek: Picard tra certezze e indiscrezioni

Negli ultimi anni l’universo di Star Trek è stato scosso da diverse notizie: prima il grande ritorno con Star Trek: Discovery e poi le notizie sul progetto di Quentin Tarantino. Lo show dedicato a Picard, tuttavia, rappresenta un passaggio importante ed estremamente delicato. Anni di flop e delusioni hanno insegnato che riportare in scena un personaggio amatissimo rappresenta una sfida difficilissima. Tutte le responsabilità dell’operazione erano tra le mani dello showrunner Alex Kurtzman. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni, il produttore sarebbe stato licenziato dopo alcuni deludenti screening test. Ancora, tuttavia, non vi è una conferma ufficiale del fatto.

Star Trek: Picard_-_Picard

Fonte: https://twitter.com/ed_salinas

“Ovviamente si tratta dello show di Patrick Stewart ma non mancherà un grande cast! La cosa che ho più amato del cast di Next Gen è che, raccontando la storia di qualsiasi protagonista, è sempre possibile mantenere il focus sull’intero gruppo.”

Sono queste le ultime dichiarazioni dello (ex) showrunner rilasciate a Deadline. Questi pochi dettagli sembrano suggerire, quindi, che la serie non si concentrerà solo sul suo protagonista, lasciando spazio anche ad ogni personaggio. I dieci episodi – la cui messa in onda è prevista per la fine del 2019 – giocheranno probabilmente molto sulle dinamiche familiari che si instaurano all’interno del gruppo. Basterà questo per rendere vincente il prodotto?

Ambientata dopo gli eventi di Star Trek: Nemesis e strettamente legata a quelli del film del 2009, la storia ruoterà intorno alle conseguenze del crollo dell’impero Romulano. La veterana Hanelle Culpepper sarà alla regia dei primi due episodi d’apertura alla ricerca di un punto di incontro tra Trekkers e nuovo pubblico. Non resta che incrociare le dita e sperare in un grande ritorno!

Foto copertina: https://twitter.com/IwantmyESTV

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *