Connect with us
Stephan James - Cover Stephan James - Cover

Approfondimenti

Stephan James: 5 curiosità sul protagonista di Homecoming

mm

Published

il

25 anni e un curriculum già da invidiare: Stephan James è una delle rising star della giovane Hollywood tra piccolo e grande schermo.

Da qualche mese il nome di Stephan James, attore canadese di origine jamaicana, si è imposto nel mondo del cinema e delle serie TV. Il suo ruolo nell’esperimento televisivo Homecoming gli ha portato una prestigiosa nomination ai Golden Globes e non è da escludere che il suo nome comparirà anche in qualche categoria dei prossimi Oscar. L’attore Stephan James, però, è una vera new entry del panorama cinematografico contemporaneo. Qualche gustosa curiosità potrebbe aiutarvi a conoscere questo promettente interprete!

1. Non è l’unico attore della famiglia

Come nella più antica tradizione hollywoodiana, Stephan James non è l’unico attore della sua famiglia. Anche il fratello maggiore Shamier Anderson, infatti, calca il palcoscenico. Tra le sue più famose interpretazioni un ruolo nella serie horror Wynonna Earp e partecipazioni a popolari show come Skins, Rookie Blue Dear White People. Stephan James, in un’intervista del 2016 per Toronto Star, ha affermato che i primi passi del fratello nel mondo della recitazione sono stati di grande ispirazione per la sua carriera. I due sono molto legati e una volta, nel film Race, hanno diviso la scena interpretando due atleti in gara.

View this post on Instagram

Brisky in the city❄️❄️

A post shared by Stephan James (@tdotsteph) on

2. Stephan James e l’amore per i personaggi realmente esistiti

Tra il 2015 e il 2016, Stephan James ha interpretato ben due personaggi realmente esistiti in film di genere biografico. Nella prima pellicola, Selma, ha vestito i panni dell’attivista per i diritti civili John Lewis, figura chiave del movimento ispirato da Martin Luther King. L’anno successivo, Stephan James, invece, ha indossato la divisa della squadra di atletica statunitense per correre nel bio-pic Race, dedicato alle iconiche imprese sportive di Jesse Owens. L’attore canadese ha dichiarato a Breakfast Television di essere interessato a questa tipologia di ruoli perché grazie ad essi può continuare a comprendere storia e realtà con storia che ispirano anche le nuove generazioni. Non è escluso che in futuro si metterà in gioco con altri ruoli iconici: da sempre sogna di dare vita sul grande schermo a Basquiat.

3. E’ un ottimo giocatore di basket

Tra le sue più grande passioni, oltre alla recitazione, c’è lo sport e, in particolare, il basket. Stephan James ha potuto dare prova delle sue buone abilità da cestista nel 2016 in occasione degli NBA All-Star Celebrity Game insieme a celebri compagni di squadra: il rapper Drake, il tennista Milos Raonic e Win Butler degli Arcade Fire.

4. Stephan James è la breakout star del 2018 secondo Daily Beast

Le sue interpretazioni del 2018 gli sono valse il titolo di Breakout Star 2018 secondo il Daily Beast. Stephan James, infatti, è tra gli attori più richiesti degli ultimi mesi sia per piccole produzioni indipendenti che per ruoli in film più commerciali. Tra gli artisti che possono vantarsi di aver ricevuto questo riconoscimento in passato figurano Millie Bobby Brown, Sterling K. Brown, Mahershala Ali e Lucas Hedges. Insomma, sembra promettere davvero bene!

5. Tra i suoi idoli ci sono Ava DuVernay e Julia Roberts… con cui ha lavorato!

Tra le sue più grandi ispirazioni nel mondo del cinema, ci sono la regista Ava DuVernay e l’attrice pluripremiata Julia Roberts. Si tratta ovviamente di due nomi decisamente ambiziosi con cui, tuttavia, il giovanissimo Stephan James ha già avuto la fortuna e il piacere di condividere la scena. Uno dei suoi primi ruoli di prestigio, infatti, è stato proprio quello di Selma diretto dalla DuVernay. Quest’anno, invece, Stephan James ha avuto la sua grande opportunità sul piccolo schermo con Homecoming, lo show Prime Video capitanato da una strepitosa Julia Roberts.

Stephan James e Julia Roberts

Stephan James: ricordatevi questo nome perché saprà far parlare molto di se. Dal prossimo 14 febbraio al cinema, infatti, potrete apprezzare la sua interpretazione in Se la strada potesse parlare, ultima fatica del regista premio Oscar Barry Jenkins.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *