The Walking Dead 10x05 - Recensione: "Noi siamo Negan"
Connect with us
The Walking Dead The Walking Dead

Recensione

The Walking Dead 10×05 – Recensione: “Noi siamo Negan”

Published

on

In questi giorni si è parlato moltissimo di quelli che sarebbero stati gli sviluppi di The Walking Dead 10, date le ultime svolte di trama. Parecchie sono state le speculazioni, sopratutto da parte dei fan dei fumetti e fra dichiarazioni e anticipazioni, l’attesa si è fatta sentire…

The Walking Dead

Questo quinto episodio di The Walking Dead 10 si potrebbe tranquillamente dividere in tre strade ben distinte, pur collegate: da una parte abbiamo Kelly, personaggio che ritroviamo ad affrontare il lento degrado del suo udito, proiettata in una situazione che fin dal principio la vede in pericolo, spingendo alcuni fra i protagonisti a preoccuparsi per lei, poi Negan e i Sussurratori.

La situazione generale nelle varie comunità è nuovamente appesa a un filo, dati i risvolti negativi che abbiamo precedentemente visto e la fuga del leader dei Sussurratori.

The Walking Dead

Da tutto ciò un certo tipo di malcontento continua a svilupparsi fra coloro che lottano per sollevarsi, e quello che era timore verso i Sussurratori sta lentamente trasformandosi in rabbia. I sospetti generali, poi, vengono ulteriormente incrementati dalla scomparsa di alcune provviste, scomparsa che troverà una sua spiegazione nella spedizione che andrà alla ricerca di Kelly.

Questa scelta narrativa servirà sia ad avvicinare ancora di più Daryl e Connie, sia ad inquadrare maggiormente le profonde insicurezze di Magna, la quale finalmente accennerà anche al suo passato.

The Walking Dead

Per quanto concerne Negan, ritroviamo il ragazzone immerso nel verde in seguito alla sua fuga misteriosa. Questo quinto episodio di The Walking Dead riesce ad inquadrarlo perfettamente nel suo modo di essere, nel suo cammino e nel suo modo di “vedere” al mondo. Durante tutto lo svolgersi degli eventi lo vediamo affiancato da Brandon, un ragazzo che lo stima enormemente, quasi una metafora dei fan più accaniti del personaggio. Sarà proprio attraverso di lui che riusciremo a scorgere una morale del tutto nuova in Negan, o comunque sia lontana da tutte quelle storie che ruotano intorno al suo nome.

Il suo ritorno alle “origini estetiche” ispira sicuramente sensazioni da un passato che sembra lontano anni luce. Ora resta da scoprire se i suoi intenti si ricollegheranno con quelle del suo parallelo nei fumetti di The Walking Dead.

Ad aleggiare sopra ogni cosa ci sono invece le strategie di Alpha, la quale, contrariamente a quanto disse, conferma in pieno tutti i sospetti di coloro che vorrebbero fronteggiarla direttamente. La spietatezza di questo personaggio di The Walking Dead resta sempre fuori dalle righe, rimarcando ua persona priva della minima empatia e pronta a tutto.

 

Ho sempre trovato nella scrittura un qualcosa di mio: il poter esprimere quanto ho dentro, parlando di argomentazioni che amo, penso sia un'obiettivo di vita importantissimo. Studente in Lingue, culture, letterature e traduzione, dopo la pubblicazione di due romanzi ho intrapreso la strada del giornalismo senza guardarmi dietro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *