Connect with us

Serie TV

The Walking Dead: Chanlder Riggs ha lanciato la sua petizione personale

Published

il

La chiusura definitiva del fumetto di The Walking Dead ha riportato la serie sulla bocca di tutti, e mentre le speculazioni e le speranze dei fan si muovono verso l’opera televisiva, la quale continuerà oltre le pagine disegnate fino ad ora, ecco che una nuova “iniziativa” spunta all’orizzonte.

The Walking Dead

Chandler Riggs, ex star di The Walking Dead, ha recentemente lanciato sul suo personale profilo twitter una petizione che farebbe tornare alla luce alcuni “lati oscuri” della serie. L’obiettivo dell’attore è quello di convincere la Amc a pubblicare i bloopers che questi anni hanno acceso il dietro le quinte.

Per chi non lo sapesse i bloopers non sono altro che gli errori che gli attori commettono nel corso delle riprese, sono quei momenti in cui dimenticano una battuta o un nome, oppure non riescono a rimanere seri…

Nel post dedicato, uscito questa domenica, compare scritto:

“Dando inizio a una petizione per @WalkingDead_AMC per rilasciare tutti i Bloopers”.

Il tutto ha riscosso circa 12 mila firme da parte dei fan di The Walking Dead.

I distributori dei bluray della serie, Lionsgate, devono ancora introdurre questa dinamica nell’edizione casalinga, in aggiunta al classico “memorandum” dedicato ai personaggi scomparsi nel corso della varie vicende narrative, ai dettagli legati alla creazione, ai lavori dietro al tutto, alle scene eliminate, agli episodi estesi e ai commenti audio di troupe e showrunners e cast.

Il personaggio di Chandler Riggs venne eliminato dalla serie nel corso dell’ottava stagione. L’uscita di scena di Carl Grimes ha senza dubbio scosso i fan più appassionati, dando comunque il tempo all’attore di dedicarsi ad altri progetti.

The Walking Dead

 

Queste sono state le sue parole in proposito nel corso della Walker Stalker Con di Londra:

“Dato che sono fuori dallo spettacolo sono in grado di fare altre cose che ho sempre voluto fare”.

Successivamente l’attore di The Walking Dead ha continuato:

“Per otto anni[…] non potevo fare nient’altro. E ci sono un sacco di cose che girano da maggio a novembre, quindi non ho potuto fare audizioni per tante cose. Ero molto legato alla scuola e ad ogni cosa, ed è davvero fantastico avere un mondo aperto e fare tutto ciò che voglio. Ora sono su un nuovo show televisivo, è bello poter fare altre cose al di fuori di The Walking Dead “.

Fonte: Comicbook.

Ho sempre trovato nella scrittura un qualcosa di mio: il poter esprimere quanto ho dentro, parlando di argomentazioni che amo, penso sia un'obiettivo di vita importantissimo. Studente in Lingue, culture, letterature e traduzione, dopo la pubblicazione di due romanzi ho intrapreso la strada del giornalismo senza guardarmi dietro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *