Connect with us
Netflix Netflix

Netflix

Titoli rimossi per ragioni politiche, Netflix svela quali sono

mm

Published

on

Nel corso degli ultimi cinque anni, Netflix ha rimosso dalla piattaforma parecchi contenuti, a causa di richieste avanzate da alcuni governi. Per la prima volta in 23 anni di storia della piattaforma streaming, un rapporto ha svelato quali sono i titoli rimossi a seguito di richieste politiche.

Perché Netflix ha rimosso dei contenuti

Logo Netflix

Il rapporto diffuso dal colosso dello streaming è intitolato “Environmental Social Governance”. Mette in chiaro che le richieste di rimozione avanzate da personalità politiche e governi verranno rese pubbliche a cadenza annuale.

Dal 2015 fino ad oggi, i paesi che si sono rivolti a Netflix per chiedere la rimozione di contenuti sono stati: Nuova Zelanda, Vietnam, Germania, Singapore e Arabia Saudita. Il primo governo ad avanzare richieste di questo tipo è stato quello della Nuova Zelanda. Il leader in questa graduatoria è Singapore, che ha rimosso ben tre titoli a tema marijuana.

Netflix ci ha tenuto a chiarire, tuttavia, che i contenuti rimossi sono “non disponibili” soltanto nei Paesi le cui autorità inviano una richiesta di rimozione.

L’elenco dei titoli rimossi

Questi i titoli rimossi:

  1. La serie televisiva thriller “The Bridge“, di produzione scandinava, è stata definita “obiettabile” in Nuova Zelanda e poi rimossa nel 2015.
  2. La pellicola cult di Stanley Kubrick “Full Metal Jacket“, è stata bannata in Vietnam nel 2017 perché incentrata proprio sulla guerra avvenuta nel Paese.
  3. Il film horror “La notte dei morti viventi“, a tema zombie, è stato rimosso nel 2017 in Germania sotto richiesta della “Commissione per la protezione dei giovani”.
  4. Il reality “Strafatti in cucina“, un cooking show a base di marijuana. Singapore l’ha rimosso nel 2018.
  5. Il film “The Legend 0f 420“, documentario sulla depenalizzazione della marijuana negli Stati Uniti. Il governo di Singapore ne ha chiesto la rimozione (ottenendola) nel 2018.
  6. La serie TV “Disjointed”  (“Sballati”, in Italia), creata da Chuck Lorre e con Kathy Bates, che ha fatto la stessa fine di altri titoli: Singapore l’ha fatta fuori nel 2019.
  7. Patriota indesiderato con Hasan Minhaj“, show comico televisivo di stampo politico, è stato cancellato in Arabia Saudita dopo le critiche che il presentatore ha mosso al governo per l’uccisione del giornalista Jamal Khashoggi.
  8. L’ultima tentazione di Cristo“, capolavoro drammatico di Martin Scorsese. Gli spettatori di Singapore non possono più guardarlo su Netflix dal 2019.
  9. La commedia brasiliana “The Last Hangover“, si è guadagnata il merito di essere il primo titolo ad essere rimosso da Singapore nel 2020.

Mi chiamo Anna, 19 anni, sangue pugliese e tanta energia da vendere. Figlia di una ballerina, sono nata in un ambiente sempre vivace e in movimento. Amo viaggiare e scoprire culture, lingue e modi di vivere differenti. Mi nutro di conoscenza, mi piace imparare e stare al passo coi tempi. Sono una perfezionista, credo che si possa sempre migliorare e che da ognuna delle persone che si incontrano nel proprio cammino si possa trarre qualcosa di positivo. Mi piace rompere gli schemi, rinnovare, cambiare, ho uno spirito di adattamento molto sviluppato, seguo le mode ma ne creo di mie, mi piace creare e poi rompere, partire dal rotto e rinnovare tutto. Non accetto i “no”: per me non esistono ostacoli insormontabili fra me e i miei obiettivi, a tutto si può trovare una soluzione, e tutto si può raggiungere grazie alla costanza e alla forza. Nella vita sono una studentessa di Business Administration, ma, da sempre appassionata di moda, cinema, musica e scrittura, ho deciso di fondere le mie passioni per informare i giovani come me sulle ultime tendenze.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *